Ros Forniture Alberghiere
Castel Firmian
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
mercoledì 23 gennaio 2019 | aggiornato alle 03:59 | 57239 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

Cuoco italoamericano si suicida Partecipò a uno show di Ramsay

Pubblicato il 30 settembre 2010 | 10:12

Joseph Cerniglia si è gettato nel fiume Hudson. È il secondo che si toglie la vita dopo essere stato nella serie tv Kitchen Nightmares dove lo chef Ramsay gli aveva detto che il suo ristorante italiano sarebbe finito dentro all’Hudson, visto che non sapeva condurre gli affari e il cibo era pessimo


Joseph Cerniglia NEW YORK - Joseph Cerniglia (nella foto), 39 anni, chef italoamericano titolare di un locale nei pressi di New York, si è suicidato gettandosi nel fiume Hudson. Ma non si tratta di un nuovo caso Bernard Loiseau, il famoso cuoco francese morto suicida nel 2003 dopo avere perso preziosi punti sulla guida gastronomica Gault-Millau, come era sembrato in un primo tempo quanto erano state ricordate le aspre critiche che aveva ricevuto.

Nel 2007, durante una puntata del suo show 'Kitchen Nightmares”, il grande chef britannico Gordon Ramsay aveva detto a Cerniglia che il suo ristorante italiano 'Campania” sarebbe finito dentro all'Hudson, visto che l'uomo non sapeva come condurre gli affari, perchè il cibo che serviva era pessimo e le porzioni troppo abbondanti. Ma nel fiume newyorchese ci è finito lui, non a causa del ristorante, il Campania di Fair Lawn (ad una settantina di chilometri da New York), ma perché aveva da tempo una relazione con una giovane pasticcera del locale.

Cerniglia si è buttato da uno dei ponti più famosi, il George Washington Bridge, quello che collega il nord di Manhattan alla sponda orientale del fiume, attraversato da migliaia di automobili ogni giorno perché fa parte dell'I-95 l'autostrada, lunga migliaia di chilometri, che costeggia l'est degli Stati Uniti, dal nord del Maine al sud della Florida.

La vicenda ha avuto ampia eco sui tabloid newyorchesi e britannici perché il conduttore della trasmissione tv  che lo aveva bacchettato nel 2007, è lo chef inglese Gordon Ramsay, molto famoso in Gran Bretagna per il suo ristorante a tre stelle Michelin.

Il suicidio di Cerniglia sembra invece essere decisamente legato a vicende sentimentali, anche perche le parole di Ramsay sono state pronunciate troppo tempo fa per avere ancora un impatto in questi giorni. Sposato con Jessica, la co-proprietaria del ristorante, Joseph aveva una relazione da tempo con la giovane pasticcera Jessica Marotta, 27 anni, e lo sapevano in troppi.

Ben diverso il caso Louiseau, uno degli chef francesi più famosi, da sempre alla ricerca della perfezione. L'uomo non aveva sopportato la bocciatura del Gault-Millau da 19/20, cioè la quasi perfezione, a 17/20, e neppure le durissime osservazioni del severissimo critico di Le Figaro, Francois Simon. Il corpo senza vita di Louseau, 52 anni, era stato ritrovato nella sua casa di Saulieu, in Borgogna, senza lettera di addio.

chef suicidio america ristorante italoamericano Italia a Tavola news Attualità


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548