Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 16 dicembre 2017 | aggiornato alle 17:55 | 51827 articoli in archivio
di Matteo Scibilia
Responsabile scientifico
di Matteo Scibilia
Responsabile scientifico

Capac, leader nella formazione
Inaugura 4 nuovi laboratori

Pubblicato il 27 marzo 2015 | 15:43

La scuola di formazione professionale ha dato vita a nuovi laboratori dedicati alla pasticceria, alla gelateria, alla gastronomia e un'aula per gli show cooking con 50 posti a sedere e attrezzature all’avanguardia




Centinaia sono gli allievi diplomatesi nelle mura del Capac quasi tutti all’indirizzo professionale di sala bar e cucina. Una competenza ormai collaudata e certificata. Corsi diurni per la formazione triennale, corsi serali per approfondimenti per appassionati, per chi vuole migliorare la propria preparazione, per chi vuole avvicinarsi ai temi del cibo e magari cambiare vita diventando cuoco.



In questa cornice, lo scorso 19 marzo, il Capac ha ulteriormente dimostrato di essere la scuola leader nel mondo della formazione, sono stati infatti inaugurati 4 nuovi laboratori dedicati alla pasticceria, alla gelateria artigianale, alla gastronomia e un aula per show cooking con 50 posti a sedere, con attrezzature all’avanguardia di ultima generazione. Alla presenza del presidente del Capac, Simonpaolo Buongiardino (nella prima foto in basso a sinistra), il direttore Stefano Salina, Giorgio Rapari vicepresidente Unione Confcommercio Milano e ospite d’eccezione Valentina Aprea assessore regionale all’Istruzione, sono state illustrate le nuove linee di sviluppo dei nuovi laboratori, nati con la collaborazione con Alimenta Italia.

Simonpaolo BuongiardinoPartner e fornitori eccellenti, tra cui Molino Quaglia Farine Petra, Cioccolato Valrhona, Irinox e tanti altri, presenti con i rispettivi titolari e dirigenti. La visita nei nuovi laboratori ha concluso la parte informativa al termine del quale, le cucine del Capac, per l’occasione supportate dalla presenza di Cuochi dell’associazione Chic, tra cui Stefano Masanti di Madesimo, e dei Cuochi docenti, con un nutrito gruppo di allievi hanno dato sfoggio del livello qualitativo raggiunto. Un eccezionale buffet ha concluso degnamente una giornata in cui passione e competenza testimoniano che in Lombardia il sistema di formazione professionale ha raggiunto livelli di eccellenza grazie a realtà quali il Capac.

«Il nuovo quarto piano, se così vogliamo chiamarlo - afferma Simonpaolo Buongirardino - è la nostra ciliegina sulla torta; si tratta di 4 laboratori realizzati con l’aiuto della fondazione Fiera Milano, nei quali è possibile formare i giovani per il settore della cioccolateria, gelateria, pasticceria, gastronomia, inoltre c’è un’importante aula dove si potranno organizzare degli show cooking, avviandoci verso le nuove modalità di comunicazione e di gestione degli eventi. Qualità ed eccellenza sono i nostri punti di riferimento».

Pietro GabrieleI nuovi laboratori di pasticceria e panetteria del Capac vedono le farine Petra tra gli ingredienti protagonisti, non solo per la partnership con il Capac, ma anche in qualità di fornitore di queste farine.

«Credo che il successo delle nostre farine - commenta Pietro Gabriele (nella foto accanto), marketing manager Molino Quaglia Farine Petra - sia legato al fatto che queste farine riportano al sapore del grano e al suo contenuto nutrizionale, sebbene siano un prodotto moderno e facile da lavorare sia in casa, sia nel laboratorio dell’artigiano, del panettiere o del pizzaiolo. Inoltre da più di dieci anni stiamo curando la formazione con una scuola per panettieri, pizzaioli e pasticceri, che oggi inizia anche ad avere delle alleanze esterne, tra cui quella con il Capac, con il quale condivideremo dei percorsi di specializzazione, perchè farina di qualità e formazione di alta qualità vanno di pari passo».

Céline DumasTra i partner e fornotori di Capac compare anche Valrhona, sinonimo di cioccolato di alta qualità. «Valrhona ha sempre puntato sulla formazione - dichiara Céline Dumas (nella foto accanto), business unit manager di Valrhona Italia - lo prova la creazione, ormai 25 anni fa, della nostra scuola, forse la prima in questo settore, “L’école du grand chocolat” e si trova a Tain l’Hermitage (nel dipartimento della Drôme della regione del Rodano-Alpi, ndr). Il progetto di formazione si è poi allargato con la nascita di altre tre altre scuole, a Parigi, Tokyo e l’ultima, che sarà inaugurata il prossimo aprile a Brooklyn. La formazione fa parte dell'identità dell'azienda, perciò per noi è molto importante poter dare il nostro supporto a questa iniziativa, contribuendo alla crescita delle scuole e alla formazione dei giovani, che saranno i pasticceri dell’Italia di domani».


Capac Politecnico del Commercio e del Turismo
viale Murillo 17 - 20149 Milano
Tel 02 40305330
www.capac.it
direzione@capac.it

Capac formazione scuola di cucina pasticceria gelateria cioccolato farina Petra Valrhona Simonpaolo Buongiardino Pietro Gabriele Celine Dumas


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548