Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
domenica 17 dicembre 2017 | aggiornato alle 07:15 | 51827 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO
di Andrea Radic
vicedirettore
di Andrea Radic
vicedirettore

Boutiques come filari tra cru e griffe
Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17

Pubblicato il 18 ottobre 2017 | 15:40



Eleganza, qualità, eccellenza del Made in Italy. Ingredienti vincenti di Vendemmia Montenapoleone, l'evento promosso da MonteNapoleone District, all'ottava edizione, con la collaborazione del Comitato Grandi Cru d'Italia.

Dal 9 al 15 ottobre diversi sono stati gli appuntamenti per celebrare il binomio gusto e stile, moda ed enogastronomia. Ristoranti con menu dedicati a prezzi intelligenti, alberghi che hanno dedicato pacchetti dal lussuoso sapore di unicità, un’asta benefica e degustazioni di grandi Cru nelle splendide sale storiche dei palazzi milanesi.

Matteo Lunelli (Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Matteo Lunelli

Giovedì 12 ottobre si è tenuta la tradizionale serata “Vendemmia Montenapoleone” che ha riscosso il tradizionale successo. E quindi eccolo il quadrilatero della moda che si trasforma in un vigneto, con le boutique delle griffe famose come filari ad ospitare le cantine vinicole più celebri d'Italia con il cartello denominatore appeso sopra la porta, come in una vera cantina. Il vino si trasforma in icona glamour con i produttori che invitano alla degustazione tra le creazioni degli stilisti, in una atmosfera festosa e di condivisone come nella tradizione delle feste per la vendemmia.

Oliviero e Rocco Toscani (Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Oliviero e Rocco Toscani

Oliviero Toscani fa ruotare nel bicchiere “gira e rigira” che ruota da solo, appositamente disegnato da Franco Parentini, il suo OT rosso toscano da vitigni francesi. In abbinamento al secondo piano delle Vetrerie di Empoli in abbinamento le eccellenze di Dandy Eventi come il caviale di aceto balsamico. A pochi passi Matteo Lunelli ha scelto la profondità e l'eleganza del suo "Giulio Ferrari Riserva del Fondatore" per celebrare il successo del Made in Italy nella boutique Ermenegildo Zegna. Due famiglie i Lunelli e gli Zegna che portano alta la bandiera italiana nel mondo dello stile. E a tal proposito i Lunelli hanno fatto tris in Montenapoleone con il Montefalco Rosso Riserva Lampante e il Teuto della Tenuta Podernovo affiancati ai capi della collezione Corneliani descritti ad ospiti e amici da Marcello, mentre Camilla Lunelli brindava a base di Ferrari Pelè Zero con la coppia Andrea & Michele star di Radio Deejay nell'elegante negozio Borsalino.

Camilla Lunelli con Andrea&Michele (Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Camilla Lunelli con Andrea&Michele

All'estremo opposto della celebre via della moda, gli ospiti di Berlucchi e Fratelli Rossetti hanno degustato il 61 Brut, notevole espressione delle bollicine di Franciacorta, illustrate da Francesca Facchetti sempre raffinata.

(Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Francesca Facchetti

Gioielli della collezione Damiani e gioielli toscani nella gioielleria di Montenapoleone, dove la famiglia Frescobaldi ha inviato Teseo Geri, ambassador di Luce della Vite per celebrare la serata versando calici di Luce 2008 Magnum, davvero superlativo. Ma non sono mancate le raffinate bollicine di Pomino, Leonia Rosè affidate a Lidia Le Divelec, ambassador di questo piccolo tesoro toscano nella boutique Emilio Pucci. Alberta Ferretti ha scelto la Valpolicella e Nadia Zenato i colori della stilista per celebrare il gusto e lo stile di due donne di successo con l'Amarone Zenato 2012.

Lidia Le Divelec (Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Lidia Le Divelec

Poco lontano il tempo segnava il connubio tra Rolex e Bellavista Alma Gran Cuvée, con splendida vista dalla terrazza della boutique del marchio di Ginevra e le magnum di Franciacorta. Angela Maculan ha accompagnato il suo Torcolato e il Cabernet Sauvignon Palazzotto 2014 alla boutique della griffe Giada, una donna minimal chic per vini di gran classe. E la classe del Prosecco di Valdobbiadene "Crede" vintage 2016 è stata la scelta di Gianluca Bisol tra le pregiate pelli della collezione Bottega Veneta, connubio Veneto davvero di successo.

Gianluca Bisol (Boutiques come filari tra cru e griffe Brilla la vendemmia Montenapoleone ‘17)
Gianluca Bisol

vendemmia Montenapoleone vini cru bollicine Ferrari Oliviero Toscani Ferretti Bisol Lunelli


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548