Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
venerdì 15 dicembre 2017 | aggiornato alle 15:04 | 51816 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Vincenzo D’Antonio
di Vincenzo D’Antonio

Verso la nomina a patrimonio Unesco
Anche la critica promuove i pizzaiuoli

Pubblicato il 21 novembre 2017 | 10:43



In lunga ed ardimentosa marcia verso Seul non ci sono solo valenti pizzaioli. Al loro fianco, nel competente ruolo di appassionati esperti del settore enogastronomico, alcune tra le penne più prestigiose del giornalismo.

Piacevolmente gravoso il loro compito in fascia mattutina nel corso della finale di #pizzaUnesco. Essi difatti sono stati tra i membri di giuria. Giurati che hanno assaggiato 10 pizze fatte da altrettanti pizzaioli, onde poter individuare tra costoro il vincitore. Abbiamo raccolto le loro considerazioni, i loro pensieri, le loro suggestive ed argute riflessioni e ne sortisce un luminescente fil rouge: la precisa consapevolezza del momento aureo della pizza, la sensazione che la meta del riconoscimento Unesco sia finalmente vicina.

(Verso la nomina a patrimonio Unesco anche la critica promuove i pizzaioli)

E che la pizza generi benefico fall-out ben oltre il suo ambito ce lo dice la giornalista Eleonora Cozzella: «Le pizze che abbiamo assaggiato sono state fatte da pizzaioli provenienti da tutto il mondo e ciò comporta un beneficio che non è soltanto di pertinenza del settore specifico bensì si amplia virtuosamente all’immagine di tutta la cucina italiana, non soltanto l’alta ristorazione. Insomma la pizza come ghiotto veicolo dei grandi prodotti del nostro agroalimentare».
 
E che il mestiere del pizzaiolo abbia in sé la magia dell’arte lo sottolinea la giornalista Fiammetta Fadda: «Questi pizzaioli eroici stanno portando nel mondo l’arte della pizza. La loro manualità è arte. Da un panetto fatto di acqua, farina e sale, ne fanno sortire un disco solare». Sull’importanza della componente creativa non disgiunta dalla padronanza delle tecniche si sofferma anche Enzo Vizzari, direttore delle Guide de L’Espresso: «Quanta creatività e quanta solida base tecnica da parte di questi pizzaioli. Tutte e dieci le pizze assaggiate sono risultate molto interessanti e tra esse, va detto, alcune proprio eccellenti».

(Verso la nomina a patrimonio Unesco anche la critica promuove i pizzaioli)

Raccogliamo molto volentieri anche l’autorevole pensiero del nutrizionista Giorgio Calabrese: «Innanzitutto diciamo che non solo la pizza non fa male, ma la pizza fa bene. Va mangiata in alternanza alla sorella pasta. Ma a differenza della pasta, la pizza è proprio un piatto completo se pensiamo che ci aggiungiamo il pomodoro, la mozzarella, il prosciutto, le verdure». Insomma, lodata sia la pizza.

Un’ultima considerazione. Seul dista in linea d’aria da Napoli 8.941 km. E che vogliamo che sia? Sono, poco più poco meno, 29 milioni di pizze messe in fila l’una dopo l’altra. E ci spaventano 29 milioni di pizze? Ma noi, nel nostro Belpaese, 29 milioni di pizze, ce le mangiamo in una settimana. Il count-down segna -15 giorni. Siamo in Marcia.

Pizza pizzaiolo Unesco giornalista Fiammetta Fadda Eleonora Cozzella Giorgio Calabrese pizzaUnesco


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548