Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 15:39 | 51839 articoli in archivio
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Andrea Radic
vicedirettore
di Andrea Radic
vicedirettore

Caiarossa, un mosaico di vigneti
Quando la Toscana respira il mare

Pubblicato il 27 novembre 2017 | 18:45



A Riparbella, nei pressi di Pisa e vicino al mare, sorge la cantina Caiarossa, di proprietà dell'imprenditore olandese Eric Albada Jelgersma, che possiede anche due prestigiosi chateaux bordolesi, Giscours e du Tertre.

Degustazione ben declinata e completa quella proposta a Milano al tavolo del Vun ristorante del neo bistellato Andrea Aprea al Park Hyatt Hotel.

Emilio Mancini porta il saluto della proprietà e descrive la cantina, le sue origini e il territorio: «La Val di Cecina, un territorio principalmente a bosco con spazi aperti sulla campagna, dove la vite ha rimpiazzato ulivi e spazi incolti, dove la terra era vergine di vigneti. La cantina nasce alla fine degli anni novanta con dodici ettari e undici diversi vitigni. Oggi gli ettari sono sedici con 9.050 piante per ettaro. In vigna vige la filosofia biodinamica».

(Caiarossa, un mosaico di vigneti Quando la Toscana respira il mare)

«Una cantina particolare e molto interessante anche dal punto di vista architettonico - spiega Roberta Palma, responsabile della comunicazione di Caiarossa - che segue le regole del "Feng Shui" nell'utilizzo di materiali e colori. Anche nella cantina vera e nella barricaia, dove le tonalità delle pareti e il recupero dell'illuminazione naturale contribuiscono a rendere l'ambiente un luogo di lavoro particolarmente piacevole».

In degustazione, guidata dall'enologo francese trapiantato in Italia Julian Renaud, il Caiarossa, un blend di sette uve, Merlot, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Syrah, Sangiovese, Petit Verdot e Alicante. «Da un territorio piccolo con grande diversità - dice Reneaud - un mosaico di vigneti. La prima vendemmia nel 2003 e una resa base di circa quaranta ettolitri a ettaro, per una più elevata qualità delle uve. Un vino che viene prodotto in ogni annata, in quelle più difficili riducendo i quantitativi».

(Caiarossa, un mosaico di vigneti Quando la Toscana respira il mare)

La verticale presenta le annate 2003, bella espressione delle scelte compiute in vigna e giusta celebrazione dell'anniversario, il 2006, grande pienezza del corpo e del carattere. Poi il 2010 e il 2013, che mantengono la stessa presenza di colore, sentori pieni e struttura persistente al palato, pronti comunque a riposare ancora per raggiungere la completezza.

Servito anche il Caiarossa bianco, un Igt elegante ed equilibrato base Viognier e Chardonnay abbinato, in aperitivo, ai raffinati finger di Andrea Aprea e il rosso Aria di Caiarossa 2013, un blend di Cabenert Franc, Merlot, Syrah e Cabernet Sauvignon, primo gradino della cantina toscana, ma già a notevole livello. Uovo, patata, grana padano oltre 20 mesi e tartufo nero, la scelta dello chef per abbinare il Margaux 2010 Chateau su Tertre e "Spalla d'agnello, rape e malto d'orzo" sul quale bere il Margaux 2010, Chateau Giscours. Un viaggio nelle scelte di Mr. Jergelsma, davvero condivisibili.

Per informazioni: www.caiarossa.com

Caiarossa Toscana blend Julian Reneaud Roberta Palma Andrea Aprea Vun degustazione annata


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548