Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
venerdì 14 dicembre 2018 | aggiornato alle 01:33 | 56845 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

Rùfina, il più alto dei Chianti punta sempre più su

Primo Piano del 30 novembre 2008 | 15:09

Il presidente del consorzio, Giovanni Busi (nella foto in basso a destra), non ha dubbi, il Chianti Rùfina ha tutte le carte in regola per qualificarsi come una sorta di cru all'interno del generale mondo del Chianti. Anzi, il "più alto fra i Chianti", così chiamatio per l'altezza in cui si trovano i vigneti situati nei comuni fiorentini di Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve e Rufina, deve mirare a questo qualificandosi sia all'estero (mercato che assorbe circa il 65% dell'attuale produzione), sia in Italia. Proprio in vista di questo obiettivo le cantine del Consorzio da almeno 6-7 anni hanno proceduto a una riqualificazione dei vigneti (che oggi hanno impianti nuovi per circa il 55%), così da migliorare la qualità del vino ed essere pronti a soddisfare la domanda in crescita.

Busi mette in risalto la volontà di tutti i produttori nel qualificare semrpe più il Chianti Rùfina (dal più grande come numero di bottiglie prodotte, Frescobaldi che "pesa" per circa il 30% del totale, a chi difende con tenacia la tipicità di uvaggi e disciplinare, come il Castello del Trebbio), ricordando che il il "più altro die Chianti" offre il vantaggio di avere prezzi di vendita molti interessanti rispetto alla qualità. Si va dai 6-8 euro per il base ai 12-14 di alcune Riserve.

 E proprio per dimostrare l'alevata qualità raggiunta dal Chianti Rùfina nei giorni scorsi si è tenuta un'interessantissima anteprima dell'annata 2007 e della Riserva 2006. L'evento, organizzato in collaborazione con l'Ais di Firenze a Villa Poggio Reale (nella foto a sinistra), Rufina (Fi), sede del consorzio, è stata preceduta da una verticale, tenuta a Villa La Massa a Firenze, che ha coinvolto alcune straordinarie produzioni degli anni '80 e '90, nonché alcune perle più vecchie che hanno confermato la forza e la vitalità di questo vino finora troppo poco considerato. Una riuscita occasione per approfondire la conoscenza di un piccolo ma ricco territorio come quello del Chianti Rùfina: circa 12.500 ettari che rappresentano una delle più vocate e antiche zone di produzione vinicola della Toscana, regalando vini di grande complessità ed eleganza, idonei all'invecchiamento.Giovanni Busi

Alberto Lupini


Il Consorzio del Chianti Rùfina
Il Consorzio, fondato nel 1980 e presiediuto da Giovanni Busi , della Fattoria Travignoli, ha l'obiettivo di mantere alto il nome del Chianti Rùfina salvaguardando il prodotto e cercando il perfetto equilibrio tra modernità e rispetto per la tradizione e il territorio. Territorio che grazie alla conformazione geologica del terreno e all'esposizione solare a sud rendono il vino di Rùfina un vino elegante, deciso con un profumo che rimanda a un complesso bouquet di frutti di bosco e spezie. Il vino di Rùfina è inoltre caratterizzato da una singolare longevità, attestata per alcune riserve di vigneti particolari, anche oltre i 30 anni. A contribuire al rispetto della tradizione vinicola del territorio, vi è il lavoro svolto dal Comitato tecnico, composto dagli enologi delle aziende vitivinicole e coordinato da Massimo Castellani, grazie al quale il "Chianti più alto" ha ottenuto negli ultimi anni riconoscimenti internazionali di assoluto prestigio, inserendosi a pieno titolo tra i vini rossi più apprezzati non solo in Italia.

Le 23 aziende del Chianti Rùfina
1. Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Greve in Chianti
2. Azienda agricola Colognole, Rufina
3. Azienda agricola Frascole Di Santoni C. – Lippi, Dicomano
4. Azienda agricola Il Prato, Rufina
5. Azienda agricola Travignoli, Pelago
6. Azienda vinicola Le Coste, Rufina
7. Cantina sociale Vi.C.A.S, Pontassieve
8. Cantine F.lli Bellini, Rufina
9. Casa vinicola Dreolino, Rufina
10. Castello Di Nipozzano - Marchesi De' Frescobaldi, Pelago
11. Fattoria Caiano, Londa
12. Fattoria Castello Del Trebbio, Pontassieve
13. Fattoria Di Basciano - Masi Renzo & C., Rufina
14. Fattoria Di Grignano, Pontassieve
15. Fattoria I Veroni, Pontassieve
16. Fattoria Il Capitano, Pontassieve
17. Fattoria Il Lago, Dicomano
18. Fattoria Lavacchio, Pontassieve
19. Fattoria Selvapiana, Rufina
20. Fattorie Galiga e Vetrice, Rufina
21. Tenuta Bossi- Marchesi Gondi, Pontassieve
22. Podere Il Pozzo, Pontassieve
23. Scopetani, Rufina


Articoli correlati:
Consorzio Chianti Rufina: approvato il decreto con funzioni di tutela per l'omonima Docg toscana
Consorzio Chianti Rùfina - SCHEDA

talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548