Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
venerdì 14 dicembre 2018 | aggiornato alle 01:32 | 56845 articoli in archivio
di Mariella Morosi
di Mariella Morosi

Il distillato giapponese “Shochu”
in tavola al ristorante Galbi Roma

Pubblicato il 23 settembre 2016 | 14:12

Il fratello del più noto sakè è stato al centro di una cena-degustazione al ristorante coreano, abbinato alle carni di Roberto Liberati e ai piatti dello chef resident Daniel Kim e del cuoco televisivo Hirohiko Shoda


Aromatico, di alcolicità variabile e perfetto ghiacciato, il shochu è un distillato giapponese da orzo, riso o patate dolci che allieta dal XV secolo i convivi giapponesi. Con il più noto sakè, il vino di riso di tradizione millenaria, condivide alcune procedure di produzione pur differenziandosi nettamente nel gusto e nell'aspetto per la materia prima di base e per l'origine territoriale. In patria il shochu è chiamato “liquore ridente” perchè l'ideogramma che lo definisce, raffigurato sulle bottiglie, ha anche il significato di “risata”.



La sua preparazione è molto elaborata e viene da sorgenti purissime l'acqua che si aggiunge all'impasto di patate o cereali cotti, prima dell’aggiunta dei lieviti per l'avvio della fermentazione. Durante le varie fasi il liquido deve venire a contatto soltanto con legno, in genere bambu, e infine stoccato a lungo in tini smaltati. Per far conoscere al pubblico romano questo distillato, il ristorante coreano Galbi ha organizzato una degustazione con 14 qualità di shochu, abbinandole alle creazioni di due chef d’Oriente: il resident coreano Daniel Kim, e il giapponese Hirohiko, docente di cultura nonché volto noto della tv.

Manzo grigliato e funghi shitake con salsa ponzu (Hirohiko Shoda)
Manzo grigliato e funghi shitake con salsa ponzu (Hirohiko Shoda)

Ma l'aromatico prodotto ha dimostrato di essere perfetto, in purezza o allungato con acqua ghiacciata, anche in abbinamento ai salumi, ai formaggi e alle carni del macellaio romano Roberto Liberati, che ha selezionato per l’occasione un crudo di Langhirano di 30 mesi, una soppressa padovana e un Blu di bufala. Alla presenza dei produttori Kouichiro Watanabe, Tadashi Yamagita e Toshimitsu Yamanaka e tra un variopinto sfarfallare di kimono, la degustazione è stata guidata dal sake/shochu sommelier Luca Rendina che ha spiegato la storia di un prodotto simbolico della cultura giapponese.



Tra le distillerie più famose datate, e presentate alla serata romana, la Kodama (1818), la Kurokihonten (1885), la Yamagita (1902) e la Watanabe (1914) che ne producono con cura artigianale e con rigorose regole secolari le varie tipologie. Daniel Kim del ristorante Galbi, ha preparato Spiedini di polpette marinate con gnocchi di riso, cipollotti, frittelle di foglie di cavolo, e Polpo alla brace abbinato a shochu a 40 gradi, mentre il guru delle carni Roberto Liberati ha firmato l’Ovo con sesamo nero, la Battuta al coltello con olio di sesamo e pepe Sancho e un Burger di pollo al miso, con shochu a 25 gradi. Gran finale di Hirohiko Shoda con il Salmone marinato al yuan, Manzo grigliato e funghi Shitake con salsa ponzu.



Questi funghi sono un’altra novità per il pubblico romano. Prodotti dall’azienda Yamatake che li coltiva su tronchi di legno grezzo di quercia. Vengono commercializzati secchi e, oltre ad essere saporiti e di notevole consistenza, sembra che siano un elisir di eterna giovinezza. Il distillato protagonista della degustazione è entrato anche nel dessert, firmato Hirohiko Shoda, in una pralina di cioccolato accompagnata da un caffè ovviamente corretto al shochu. Il ristorante Galbi è specializzato nella cucina coreana di tradizione, con tecniche come la marinatura delle carni al fornello e la fermentazione di verdure. Il Kimchi, foglie di cavolo fermentate con salse e spezie e poste a riposare a lungo in barili, ne è il piatto simbolo.


Galbi Roma
via Cremera 21 - 00198 Roma
Tel 06 8842132
www.galbiroma.it
info@galbiroma.it

Galbi ristorante coreano Roma shochu distillato degustazione Daniel Kim Luca Rendina Hirohiko Shoda Roberto Liberati


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548