Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 11 dicembre 2017 | aggiornato alle 10:26 | 51741 articoli in archivio
HOME     SALUTE    

Il caldo estivo danneggia le medicine
Ecco i consigli dello specialista

Pubblicato il 12 agosto 2017 | 18:09

Che si tratti di farmaci abituali o da tenere a portata di mano per qualche piccolo inconveniente, in estate bisogna proteggerli dagli effetti del gran caldo. Ecco i suggerimenti del Servizio di Farmacia di Humanitas


Per poter essere efficace qualsiasi farmaco dev’essere conservato alla propria temperatura. L’esposizione a temperature maggiori potrebbe infatti alterarne le proprietà, rendere il farmaco inefficace, ridurre i tempi di scadenza e anche farlo diventare pericoloso. Un aiuto arriva sicuramente dai “bugiardini”, i foglietti illustrativi che riportano tutte le informazioni sulle modalità di conservazione dei farmaci: «Se la temperatura non è specificata i farmaci vanno mantenuti in un luogo fresco e asciutto, a una temperatura inferiore ai 25°C», spiega la dottoressa Maria Fazio, responsabile del Servizio di Farmacia di Humanitas.

Il caldo estivo danneggia le medicine Ecco i consigli dello specialista

Istintivamente per la conservazione dei farmaci a casa si può pensare di metterli in frigo, ma non sempre si tratta di una buona soluzione: «È importante non conservare in frigorifero i medicinali per i quali non è richiesto: possono assorbire umidità o andare incontro ad altri inconvenienti, come l’aumento di viscosità per le pomate (che diventano più difficili da spalmare) e la maggiore fragilità per le compresse e le supposte».

«I farmaci a base di insulina vanno conservati in frigorifero, ad una temperatura compresa fra +2°C e +8°C (non nel congelatore). È ammessa invece la conservazione fuori frigorifero del flacone che si sta utilizzando», ricorda ancora la specialista. Oltre al “bugiardino” ciascuno di noi può fare affidamento ai propri sensi: se il farmaco ha un aspetto, un odore o una consistenza diversi dal solito è bene aspettare prima di assumerlo. In questo caso è meglio chiedere consiglio al medico o al farmacista.

Attenzione anche ai farmaci da trasportare con sé quando si viaggia. Chi lo fa in automobile farebbe bene a tenerli sempre nell’abitacolo, dove è possibile regolare la temperatura, e non nel portabagagli che invece si surriscalda velocemente. E durante una sosta, magari in autostrada, è fortemente sconsigliato lasciare i farmaci in macchina esposti direttamente ai raggi solari. Lo stesso per chi dovrà prendere un aereo: è bene portare i medicinali con sé nel bagaglio a mano.

«Meglio evitare di conservare i farmaci in stanze troppo umide - aggiunge la specialista - come può essere un bagno non ben areato, per non far alterare capsule, compresse e cerotti medicati. In particolare, prodotti come strisce per test diagnostici (specie quelle utilizzate per verificare la glicemia, per la gravidanza o l’ovulazione) potrebbero danneggiarsi in quanto estremamente sensibili all’umidità».

In caso si faccia uso di spray è meglio «utilizzare contenitori termici per la loro conservazione. È bene evitare temperature elevate e la diretta esposizione al sole. Infatti, oltre a essere liquidi e più sensibili al calore, le confezioni di metallo in cui sono contenuti si surriscaldano facilmente. Se si portano spray in spiaggia, andrebbero tenuti in una borsa all’ombra e in luogo areato», conclude la dottoressa Fazio.

medicinali farmacia Humanitas conservare le medicine estate caldo estivo dottore medicine consigli medici Maria Fazio


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548