Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 16 dicembre 2017 | aggiornato alle 12:02 | 51825 articoli in archivio


In Oltrepo' non se ne può più di sagre, finalmente qualcuno affronta questo problema

06/10/2009
Commento alla notizia: Sono davvero troppe le false sagre. Ora deve intervenire il Governo

Insieme alla mia famiglia gestisco l'Albergo Ristorante "Da Angelo" sito in Corvino San Quirico, Pavia. Le scrivo in riferimento al Suo editoriale. Nell'Oltrepo Pavese siamo pieni di sagre popolari, la maggior parte prive di contesto territoriale, ed agriturismi che spuntano come porcini. Tutto ciò rovina la qualità e la professionalità della nostra attività pluridecenalle e di altre strutture molto valide. Purtroppo Le scrivo in netto ritardo, ma solo stasera ho potuto scrivere questo e-mail, che per me e la nostra famiglia è molto importante perchè vede FINALMENTE realizzarsi l'impegno ad affrontare questo fondamentale problema. Noi appogiamo Lei ed la sua rivista nella sopracitata questione ed in caso di future iniziative Noi saremo in prima linea.

Andrea Quaglini
ristoratore
Ristorante da Angelo - Corvino san Quirico (Pv)
Risposta:

Caro Andrea

noi purtroppo non possiamo fare molto di più che dare voce ai vostri problemi ed ai vostri disagi. Lo possiamo fare perchè non abbiamo alcun vincolo o dipendenza da sindacati, partiti o gruppi economici. Come dire che la nostra unica dipendenza è dai lettori che da semrpe vogliamo rapprsentare offrendo loro occasioni di crescita e promozione. La stampa, per quanto libera, da sola però non basta. Occorrono forme di pressioni sui sindacati (che sembrano essersi finalmente mossi dopo le nostre prese di posizione) e sulla politica, distratti o forse con l'attenzione ad interessi più forti di quelli dei ristoranti. Del resto ambulanti o baristi "pesano" molto di più dei ristoranti a livello di tessere di Confcommercio o Confesercenti. Ma poichè il danno arrecato dalla sagre non riguarda solo i ristoranti, ma più in generale tutti i produttori onesti di prodotti agroialimentari nonchè i commercianti seri (artigiani e agricoltori) sarebbe utile vedere iniziative comuni in difesa dei territori e delle garanzie sui prodotti alimentari. Uno sfozo che in Italia sta facendo, senza alcuna finalità di tipo sindacale, per fortuna, il Consorzio Cuochi di Lombardia guidato da Matteo Scibilia, che non casualmente è il consigliere del ministero dei Beni culturali per la valorizzazione della Cucina e della qualità agroalimentare italiana, nonchè uno degli animatori di questo dibattito nazionale sulle sagre.

a.l.

Clicca qui per accedere all'archivio
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548