Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 21:32 | 51843 articoli in archivio


E dopo le sagre regoliamo anche le feste e la ristorazione

15/10/2009
Commento alla notizia: Sono davvero troppe le false sagre. Ora deve intervenire il Governo

Caro direttore, faccio il ristoratore da 45 anni e mi complimento per la stesura dei contenuti della vostra rivista. Oltre che ristoratore sono anche un produttore di confetture, marmellate e mostarde (circa 170 esemplari di mia creazione). Ho partecipato a molte trasmissioni televisive e la passione per la frutta mi ha spinto oltre la normalità. A parte questo volevo complimentarmi con Lei per il Suo articolo sulle SAGRE: finalmente ci stiamo accorgendo del grande danno che provocano le feste paesane e sagre inventate per far soldi alla barba dei coglioni. Erano anni che segnalavo questa situazione alle varie associazioni di categoria, ma evidentemente ero solo. Ora si sono svegliati altri e cominciano a farsi sentire. Ma c'è ancora di più: le feste e cerimonie nelle ville e nei castelli con il catering, e con personale estracomunitario in nero, senza il minimo di preparazione, avventurieri al massimo livello, cuochi e pasticceri in pensione che continuano il lavoro affittando presso le agenzie le attrezzature per fare catering, naturalmente in nero, con la spesa al supermercato. Questa è un'altra piaga oltre alla liberalizzazione delle licenze, che danneggia in modo vergognoso tutta la categoria della ristorazione seria. Mi auguro con poca speranza che si intervenga per fare chiarezza e fermare questi avventurieri che poco garantiscono, se non il proprio portafoglio. Ci sarebbero ancora da dire molte, molte cose, ma intanto riceva i più cordiali e distinti saluti

Angiolino Berti
ristoratore
Ristorante Opera
Risposta:

Caro Angiolino

quello che lei scrive potrebbe essere il secondo atto della nostra battaglia. Il problema che lei evidenzia nasce in gran parte dalla sostanziale liberalizzazione delle licenze per quanto riguarda la somministrazione di alimenti. Una situazione che in Lombardia ha forse i suoi punti di maggiore negatività con l'equiparazione fra ristoranti (che hanno però obblighi importanti) e i bar (di fatto in regime senza regole).
In più c'è la piaga del lavoro nero che dilaga. In proposito abbiamo in programma qualche iniziativa, ma non vorremmo mettere troppa carne la fuoco. Per ora concentriamoci tutti sulle sagre... qualcosa si sta muovendo.

a.l. 

Clicca qui per accedere all'archivio
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548