Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 21:12 | 51843 articoli in archivio


Dubbi sul nuovo codice di comportamento per le sagre

30/09/2010
Commento alla notizia: Per definirsi Sagra, ora dovrà rispettare regole precise

Caro direttore, nel ringraziare lei e tutta la redazione di Italia a Tavola per il vostro interesse sull'argomento feste vi dico che al mio paese, fino ad ora, ci sono state un'infinità di feste organizzate da un'associazione che si chiama "FestaInsieme" il cui scopo è la socializzazione e il fare solidarietà e quindi sotto questo bell'alone organizza almeno fino ad ora 50 giorni di feste. Ha organizzato la festa azzurra, la festa del cacciatore, la festa degli amici da ricordare, la festa insieme a idea resistente, il pranzo del 25 aprile, la serata del cus cus e paella, la serata dell'Asado, la serata dello stracotto d'asino, la serata della gnoccata di ferragosto, la serata della torta fritta e salumi e ce n'è ancora una valanga, con una fantasia di menu da far invidia a menu di dieci ristoranti.
Quindi ben venga un codice di comportamento ma io in merito sono molto dubbioso anche perché queste feste sono avvalorate e sorrette da amministrazioni comunali molto vicine e che supportano il tutto in nome della socialità, della solidarietà della sussidiarietà dell'amicizia, dell'integrazione ecc, tanto che anche il disordine il rumore, il fastidio creato a qualcuno viene visto come invidia, odio, persone che sono asociali semplicemente perché hanno messo in evidenza o fatto osservazioni in merito allo svolgimento delle feste dette sopra.

 


lettera firmata

Risposta:

Caro lettore, rispettando la sua richiesta di anonimato devo dire che lei indica con grande chiarezza come l'andazzo di tante amministrazioni sia irrispettoso di chi lavora su un territorio e colga ogni occasione per inventare pretesti che organizzare feste e manifestazioni che garantiscono (senza rispettare norme igieniche, fiscali e previdenziali) solo amici di amici....

Fra le regole che abbiamo stilato con tanti esperti perchè una Sagra possa dichiararsi tale ci sono il rispetto di tradizioni (che in quello che lei elenca sono totalmente assenti) e il limite temporale dell'evento (non oltre due fine settimana). Ora se i politici capiramnno che c'è un interesse del sistema Paese da tutelare, bene, altrimenti sarà meglio cominciare a pensare come cambiare i politici.

a.l.    

Clicca qui per accedere all'archivio
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548