Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 11:59 | 51831 articoli in archivio


Il Ministero dell'Agricoltura è all'ultima spiaggia

31/03/2011
Commento alla notizia: Agricoltura, siamo al terzo Ministro Da un 'politico” ci attendiamo risposte

Caro Direttore a commento del tuo pezzo ti trasmetto copia della lettera che ho inviato al neo Ministro e che ribadisce i tuoi concetti.

Al Ministro On. Saverio ROMANO
Caro Ministro,
E' apprezzabile il fatto che lei sia salito su una Ferrari. Mi permetta, ma non sono d'accordo con lei: il Ministero che lei oggi rappresenta fa un po di acqua, certamente è lodevole il lavoro dei dirigenti del Minsitero, ai quali va la mia vicinanza. So bene quanto sia difficile lavorare in situazioni del genere, ma guardiamo la situazione con realismo. Ci sono tanti problemi da affrontare: la contraffazione, la valorizzazione dei prodotti italiani, ma sopratutto l'apertura di nuovi mercati, che ancora una volta l'italia ignora. O meglio, vuole ignorare.
Non riusciamo a capire che se perdiamo terreno oggi vorrà dire domani la morte certa? E poi non ci lamentiamoci se l'export italiano, seppur timidamente in ripresa, perde terreno e se i cinesi ci copiano.
Il Ministero perde soldi in strutture poche chiare, diciamocelo: che funzione ha BUONITALIA?
E poi vogliamo parlare dell'ultimo decreto firmato da Galan il 16.03.2011 sulla valorizzazione dei Ristoranti italiani nel mondo?
Caro Ministro o qui si cambia marcia o il suo Ministero rischia di precipitare nel ridicolo. Ovviamente lei non ha nessuna colpa, ma ha un compito non facile e cosi come è messo oggi il Ministero vedo poche speranze. Da più parti le hanno fatto domande e sinceramente non ho visto nessuna sua risposta, il silenzio non gioverà, ne a lei e ne tanto meno al Ministero che lei rappresenta.
Io mi auguro che lei faccia le scelte giuste, ma sopratutto in comunione con tutte le associazioni di categoria. L'Italia non ha bisogno di protagonismi, qui ci giochiamo il futuro economico nostro e dei nostril figli. è ora delle scelte di campo serie e a lungo termine, l'epoca della fiera di quartiere è finita. L'Italia ha bisogno di una grande regia per I grandi eventi e la presenza sul campo internazionale, le targhe e le medaglie lascimole al tempo, siamo seri almeno per una volta.
Ci sono tanti punti dove il Ministero dovrebbe intervenire, ma non sarò io a dirle quali, non sono Ministro, quindi spero che dai proclami si passi ai fatti.
Le auguro un buon lavoro sereno e sopratutto prosperità per l'italia intera visto che lei ha detto che sarà il Ministro di tutti, lo spero!


Emanuele Esposito
cuoco
Risposta:

Caro Emanuele,

ancora una volta con saggezza hai toccato i nervi scoperti della politica dell'agroalimentare italiano. Speriamo in una qualche risposta dell'on. Romano.

a.l.

Clicca qui per accedere all'archivio
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548