Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 18 gennaio 2020 | aggiornato alle 16:49| 63003 articoli in archivio
HOME     ALIMENTI     DOLCI e GELATO

La disfida del tiramisù a Fico
Pasticceri di Treviso e Tolmezzo in gara

La disfida del tiramisù a Fico 
Pasticceri di Treviso e Tolmezzo in gara
La disfida del tiramisù a Fico Pasticceri di Treviso e Tolmezzo in gara
Pubblicato il 16 marzo 2018 | 18:52

Il primo giorno di primavera si celebra una sfida gastronomica unica, quella che vede al centro del contendere il tiramisù. In gara Treviso e Tolmezzo (Ud), che si disputano da anni la paternità del dolce al cucchiaio.

L’incontro-scontro si svolge a Bologna presso Fico Eataly World - il parco dell’agroalimentare più grande del mondo - in occasione del #tiramisuday 2018 e alla presenza dei sindaci delle due città, rispettivamente Giovanni Manildo e Francesco Brollo.

(La disfida del tiramisù a Fico Pasticceri di Treviso e Tolmezzo in gara)

Le squadre di pasticcieri veneti e friulani si esibiranno con uno show cooking e in una inedita competizione per decretare il #toptiramisu18. A decretare il tiramisù vincitore sarà una giuria tecnica composta da Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, Tiziana Primori, amministratore delegato di Fico Eataly World, Gino Fabbri, presidente dall’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, Santi Palazzolo, il pasticcere che gestisce la Pasticceria siciliana di Fico, la giornalista enogastronomica Eleonora Cozzella, e Clara e Gigi Padovani, i giornalisti e scrittori che hanno rilanciato la storia di questo dolce. Prevista anche una giuria popolare di 50 persone scelte tra il pubblico.

L’idea di tenere l’insolita gara del Tiramisù a Fico è stata di Oscar Farinetti e della coppia Padovani, che con il libro “Tiramisù. Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato” hanno puntato i riflettori su questo dessert, riscoprendone le vere origini friulane e venete.

In Friuli, all’Hotel Roma di Tolmezzo, la cuoca Norma Pielli ha messo in menu il tiramisù nel 1959, ispirandosi a una ricetta di Pellegrino Artusi. Ma la Marca Trevigiana l’ha lanciato oltre i confini nazionali, grazie al ristorante Le Beccherie, dove Loli Linguanotto e Alba Campeol hanno creato nel 1970 il loro “tirame su”. Proprio l’uscita del libro dei Padovani, nel 2016, aveva sollevato un acceso confronto tra Veneto e Friuli sulla reale origine del dolce.

L’anno scorso il tiramisù è stato inserito, su richiesta della Regione Friuli Venezia Giulia, nella lista dei Prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) e quindi riconosciuto dal ministero delle Politiche agricole come caratteristico del territorio in due versioni, di Tolmezzo e di Gorizia.

Competizione e rivendicazioni identitarie a parte, le degustazioni proseguiranno nel pomeriggio del 21 marzo nella pasticceria di Santi Palazzolo, mentre nel Parco del cibo sarà presentata una piccola mostra di interpretazioni creative del tiramisù dei maestri AMPI. I veneti e i friulani lavoreranno poi insieme per offrire a tutti un “tiramisù della pace”, seppellendo il “cucchiaino della discordia” perché questa specialità è un patrimonio di tutta la cucina italiana. E da quest’anno Eataly lo sceglie come dolce ufficiale e lo promuove in tutti gli store in Italia e in Europa con una ricetta firmata dall’executive chef Enrico Panero.

Per informazioni: tiramisuday.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Treviso Tolmezzo Bologna Fico Eataly World competizione tiramisu Oscar Farinetti dolce AMPI pasticceria

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).