Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 28 gennaio 2022 | aggiornato alle 20:42 | 81402 articoli in archivio

Prezzemolo gigante d'Italia - SCHEDA

01 gennaio 2013 | 10:00

Prezzemolo gigante d'Italia - SCHEDA

01 gennaio 2013 | 10:00

Nome scientifico
Petroselinum crispum

Caratteristiche
Si differenzia per alcune particolarità dal prezzemolo comune. Inoltre:

  • Gli steli sono lunghi ed eretti
  • La pianta raggiunge un’altezza massima di 35 centimetri
  • Le foglie si presentano distese, larghe, lisce e di colore verde chiaro lucente
  • È poco aromatico, ma molto produttivo: rivegeta rapidamente dopo il taglio

Coltivazione
Gli impianti di coltivazione hanno spesso una distanza interna alle fila di 15 centimetri, ed una invece da una fila all’altra di 40 centimetri. Le foglie si raccolgono gradualmente, tagliandole con tutto il picciolo il più possibile vicino al terreno senza danneggiare però il germoglio centrale.

Legami con l’ambiente
Si adatta a molti tipi di terreno prediligendo quelli di medio impasto soffici, freschi, fertili e ben drenati.

In cucina
Le foglie possono essere utilizzate fresche o congelate ed in ogni caso, nei piatti caldi va aggiunto a fine cottura per mantenere integro il sapore.

Benessere e salute
La parte edibile costituisce l'80%, ricca di acqua (87,2%), con il 5,6% di fibre alimentari, il 3,7% di proteine, povera di grassi (0,6%), priva di glucidi (tracce). Ogni 100 grammi apportano un basso valore energetico (20 kcal, 84 kj, 670 mg di potassio, 220 mg di calcio, 75 mg di fosforo , 20 mg di sodio, 162 mg di vitamina C).

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali