Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 23 agosto 2019 | aggiornato alle 05:27| 60531 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     LATTICINI e UOVA

I turisti sui formaggi italiani
«Sono buoni ma troppo grassi»

I turisti sui formaggi italiani
«Sono buoni ma troppo grassi»
I turisti sui formaggi italiani «Sono buoni ma troppo grassi»
Pubblicato il 09 agosto 2019 | 16:05

La convinzione nasce dalla scarsa conoscenza degli stranieri nei confronti dei prodotti made in Italy. Secondo una ricerca, uno su due ritiene i nostri formaggi ipercalorici. Parmigiano, Grana e mozzarella i preferiti.

Se non altro dicono di apprezzarli e, visto il trend in crescita delle esportazioni di latticini, c’è da crederci. Eppure i turisti stranieri sono convinti che i nostri formaggi siano troppo grassi, addirittura più di quelli dei loro rispettivi Paesi d’origine. È quanto emerge da un'indagine dell'agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co., svolta su 857 turisti provenienti da Germania, Francia, Inghilterra, Benelux, Svezia, Giappone e Usa.

Parmigiano, Grana e mozzarella sono i formaggi preferiti dagli stranieri (I turisti sui formaggi italiani«Sono buoni ma troppo grassi»)
Parmigiano Reggiano, Grana Padano e mozzarella sono i formaggi preferiti dagli stranieri

I risultati sono comunque confortanti: gli stranieri dei nostri prodotti caseari, apprezzano soprattutto la qualità della produzione (55%), ma anche l'adattabilità in vari contesti e con vari piatti (54%), peculiarità organolettiche e nutrizionali che ne fanno, per alcuni, ottimi alimenti anche per i bambini in periodo di svezzamento (29%). Inoltre, il 45% apprezza la varietà offerta e poco più di un terzo il gusto raffinato. Tuttavia, per il 51% i nostri formaggi vengono giudicati ipercalorici. In particolare la pensano così i turisti svedesi (53%), giapponesi (45%) e perfino gli svizzeri (52%).

I più apprezzati sono il Parmigiano Reggiano (53%), considerato il re dei formaggi; il Grana Padano (49%), anch'esso amatissimo dagli stranieri e usatissimo per insaporire la pasta; la mozzarella (42%), in tutte le sue accezioni, il Pecorino (34%) e il Gorgonzola (26%).

latticini fromage formaggi turisti italiani stranieri mozzarella pecorino grana padano parmigiano reggiano indagine klaus davi sondaggio turisti stranieri troppo grassi ipercalorici usa svedesi svizzeri francesi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)