Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 25 giugno 2022 | aggiornato alle 16:17 | 85729 articoli in archivio

L’enciclopedia della nocciola

Clara e Gigi Padovani hanno pubblicato per Mondadori quello che appare come un manuale del prodotto. 224 pagine nelle quali si scoprono segreti e curiosità di un prodotto coltivato con qualità in Italia.

di Piera Genta
 
02 gennaio 2020 | 12:20

L’enciclopedia della nocciola

Clara e Gigi Padovani hanno pubblicato per Mondadori quello che appare come un manuale del prodotto. 224 pagine nelle quali si scoprono segreti e curiosità di un prodotto coltivato con qualità in Italia.

di Piera Genta
02 gennaio 2020 | 12:20
 

Ha il valore di una enciclopedia, tanti sono gli spunti che spaziano in tutte le discipline; oltre un anno di lavoro tra ricerche ed interviste realizzate da Clara e Gigi Padovani con la collaborazione di Irma Birzi, massima esperta di nocciola ed esponente dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola.

La copertina del libro (L’enciclopedia della nocciola)

La copertina del libro

La nocciola è la protagonista, un frutto, considerato superfood per i suoi principi nutritivi, ha origini antichissime abbondantemente documentate dagli autori, diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, ed ha fatto parte della dieta dell’uomo primitivo quando ancora non conosceva le coltivazioni.

Molto forte è il suo valore simbolico, contenitore di sapienza e saggezza, interprete di innumerevoli miti e leggende che ha stimolato l’immaginario di tanti scrittori. Come non ricordare la Strega Nocciola nel cartone animato Trick or Treat?

11 sono i capitoli in cui dopo la parte storica troviamo una dettagliata parentesi scientifica con l’analisi delle cultivar più importanti e il dizionario botanico e quello goloso con una descrizione approfondita di specialità dal tradizionale Giaduiotto alla Vicciola, una rarità gastronomica.

Approfondito lo studio del comparto economico in un momento in cui si parla di un notevole sviluppo dei noccioleti, il nocciolo in Italia è la quarta coltivazione di alberi da frutta posizionandosi al secondo posto nel mondo dopo la Turchia, un successo che risale al secolo scorso parallelamente allo sviluppo dell’industria dolciaria. Infatti quasi la totalità delle nocciole viene trasformata per ottenere tre differenti semilavorati: granella, farina, pasta. Prezioso anche l’olio che se ne ricava, dal sapore delicato e dal profumo molto intenso, un tempo l’unica fonte di grasso alimentare nelle zone di montagna.

Scopriamo anche che l’Italia è l’unico Paese a potersi fregiare di tre nocciole a marchio europeo, Piemonte e Giffoni hanno la tutela Igp, mentre la Romana è una Dop. Un ulteriore capitolo presenta le schede di una ventina di creme spalmabili a km. zero prodotte dai coltivatori in laboratori accanto al noccioleto.

Irma Brizi conduce il lettore all’arte dell’assaggio con tanto di vocabolario per crearsi il proprio sensoriale secondo le line guida dell’Associazione Città della Nocciola che ha curato anche la descrizione dei territori corilicoli da visitare in Italia sparsi in oltre 200 comuni dal Piemonte alla Sicilia. A conclusione, con una ricca bibliografia, anche un approfondimento sulla Catalogna, dove l’Avellana de Reus la prima dop europea.

Titolo: Enciclopedia della nocciola - Il frutto della felicità
Autori: Clara e Gigi Padovani con Irma Brizi
Editore: Mondadori Electa
Pagine: 224
Prezzo: 19,90 euro

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Algida Dolce Vita