Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
domenica 16 dicembre 2018 | aggiornato alle 02:03 | 56864 articoli in archivio
HOME     ALIMENTI     PESCE
di Riccardo Melillo
di Riccardo Melillo

Calvisius, l'eccellenza del caviale italiano
Novità “artigianali” presto sugli scaffali

Pubblicato il 02 dicembre 2018 | 14:28



L'azienda bresciana prima produttrice di caviale in Europa non si ferma: dopo aver esportato nel mondo le proprie eccellenze e il proprio know how, è pronta con altre ricette forti di un'esperienza pluridecennale.

Stefano Bottoli, direttore commerciale di Calvisius, non vuole svelare i dettagli di queste "prossime uscite", accenna solo ad una ricetta russa antica che «abbiamo rifatto nostra con l'artigianalità e l'esperienza che ci caratterizzano».

L'attesa e molta, ma la garanzia della qualità del nuovo prodotto firmato Calvisius è alta. Questo perché quello bresciano è uno dei primi caviali d'allevamento al mondo: nasce nel 1978, ha alle spalle una produzione caratterizzata da esperienza e know how ad oggi non ritrovabili in alcuna altra parte del mondo.

(Calvisius, l'eccellenza del caviale italiano Novità artigianali presto sugli scaffali)

«Abbiamo sei specie di storioni differenti - spiega Stefano - che danno sei specie di caviali differenti. Queste poi si differenziano anche per qualità particolari: si va dal Classic, la versione base, al Royale fino all'Imperial, la migliore in assoluto».

Ma lo stile Calvisius non significa solo qualità del prodotto: il packaging è parte fondamentale della produzione e della commercializzazione di uno dei prodotti tra i più ricercati al mondo: «Una delle novità che abbiamo introdotto è la latta nera con la carta che sta a sottolineare il significato dell'artigianalità insito nei nostri prodotti, nel nostro caviale».

(Calvisius, l'eccellenza del caviale italiano Novità artigianali presto sugli scaffali)

E questa comunicazione, grazie anche ad un prodotto che di per sé è già garanzia di alta qualità, sta portando grandi soddisfazioni: «Da qualche anno a questa parte il nostro caviale è apprezzato moltissimo all'estero, soprattutto in Francia. I Francesi sono stati per circa 300 anni "viziati" dagli Zar con questa prelibatezza; adesso però stanno riconoscendo l'eccellenza del Made in Italy. In un momento come questo, è una cosa che dà gioia e alza il morale».

(Calvisius, l'eccellenza del caviale italiano Novità artigianali presto sugli scaffali)

Ora, tornando alla novità annunciata da Stefano, «il prossimo anno dovrebbe esserci una sorpresa per tutti: abbiamo ripreso un'antica ricetta russa, l'abbiamo rifatta nostra con l'artigianalità e l'esperienza che ci caratterizza. Non bisognerà aspettare molto, a gennaio-febbraio dovremmo già vederla sugli scaffali...».

Per informazioni: www.calvisius.it

Stefano Bottoli Calvisius Calvisius Caviar caviale eccellenza storione export Francia qualita pesce ittica fish


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548