ABBONAMENTI
Rational
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 29 settembre 2020 | aggiornato alle 10:30 | 68036 articoli in archivio
HOME     ALIMENTI     SALSE e CONDIMENTI
di Piera Genta
Piera Genta
Piera Genta
di Piera Genta

Olio di argan, elisir di bellezza
Si usa anche in cucina

Olio di argan, elisir di bellezza 
Si usa anche in cucina
Olio di argan, elisir di bellezza Si usa anche in cucina
Pubblicato il 19 luglio 2020 | 18:02

Ricco di acidi grassi insaturi, acido linoleico e oleico e vitamine, è sfruttato sia nel campo alimentare che nella cosmesi. È usato da sempre come ingrediente nella cucina orientale.

L’olio di argan si estrae dalle bacche verdi degli Argan (Argania spinosa o Argania sideroxylon), una sorta di olivastro spinoso. Una pianta enigmatica e misteriosa, endemica del Marocco, originaria della pianura del Souss, ai confini con il Sahara occidentale dove cresce spontanea dando origine ad una foresta riconosciuta dall’Unesco come Riserva della Biosfera; il suo albero è inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità. Ogni tentativo di farla crescere altrove è fallito.

Olio di argan, elisir di bellezza Si usa anche in cucina
Olio di argan

Sono le donne berbere ad occuparsi di tutta la filiera di produzione. L’operazione più impegnativa consiste nella rimozione della polpa, destinata all’alimentazione del bestiame, e nella successiva estrazione della coriacea noce contenuta nel frutto da cui si estrae l’olio. Una lavorazione complessa, tradizionalmente fatta a mano (anche se ormai si stanno diffondendo delle produzioni di tipo industriale) dalle donne che da qualche anno si sono raccolte in cooperative di lavoro creando un business molto redditizio.



L’olio che si estrae ha mille proprietà: ricco di acidi grassi insaturi, acido linoleico e oleico e vitamine, sfruttate sia nel campo alimentare che nel campo della cosmesi. La differenza tra quello ad uso cosmetico e quello alimentare riguarda il metodo di produzione: per ottenere l’olio alimentare, i noccioli che si trovano all’interno dei frutti vengono tostati prima della spremitura e per questo assume un colore più scuro rispetto a quello cosmetico e un sapore leggermente tostato, che richiama quello della nocciola e del sesamo. È usato da sempre come ingrediente nella cucina orientale per condire insalate e verdure cotte, il pane e il cous cous, ma è spesso alla base anche di preparazioni che prevedono una cottura lunga e viene usato anche nei dolci.

Quello ad uso cosmetico è un vero elisir per la bellezza della pelle, dei capelli e delle unghie, non unge, penetra in profondità, ammorbidisce e ringiovanisce il tessuto cutaneo, lo idrata e ne favorisce la rigenerazione. Il suo costo è nettamente superiore a quello dell’olio di oliva, per la resa bassissima dei frutti: per ottenere un litro di olio ad uso alimentare occorrono 40 kg. di noccioli, il quantitativo raddoppia per quello cosmetico, più concentrato ed in un anno un albero di Argania spinosa produce circa 8 chili di semi. Lo si può trovare in erboristeria o in farmacia, online esistono rivenditori specializzati. Sull’etichetta della confezione ci deve essere il marchio certificato di origine protetta, che accerti la provenienza dal Marocco.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


iat italiaatavola Olio di argan olio condimento cosmesi cucina etnica marocco unesco patrimonio dell umanita

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®