Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 05 dicembre 2019 | aggiornato alle 16:50| 62412 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     SEQUESTRI e FRODI

Truffa del vino ai ristoratori
Monza e Brianza, altro colpo

Truffa del vino ai ristoratori 
Monza e Brianza, altro colpo
Truffa del vino ai ristoratori Monza e Brianza, altro colpo
Primo Piano del 03 giugno 2019 | 09:38

La tecnica è ormai rodata: una donna chiama il locale, prenota un tavolo e chiede al titolare di procurarle un costoso vino francese. La vittima ordina le bottiglie, paga ma a cena non si presenta nessuno . E, come se non bastasse, il vino acquistato vale solo pochi euro. L’ennesimo colpo in provincia di Monza e Brianza.

La banda, composta almeno da due persone (ma probabilmente da più soggetti), non si è fermata neppure davanti a una denuncia per truffa che i carabinieri avevano emesso nelle scorse settimane in Trentino nei confronti di uno dei probabili componenti del sodalizio criminale e a un arresto avvenuto sempre a metà maggio in Piemonte.

Denaro e cellulari sequestrati dai carabinieri a uno dei componenti della banda (Truffa del vino ai ristoratori Un altro colpo vicino a Milano)
Denaro e cellulari sequestrati dai carabinieri a uno dei componenti della banda

L’ennesimo episodio si è consumato in un ristorante nei pressi di Monza: nei giorni scorsi una donna, spacciandosi per una cliente, ha prenotato una tavolata per 8 persone nel fine settimana. «Ci piacerebbe bere un vino francese particolare, che però in Italia non si vende ai privati»: questa la richiesta - sempre uguale - della donna, che avrebbe dovuto insospettire il malcapitato ristoratore. La donna ha lasciato il numero di telefono di un fantomatico di fornitore, in realtà suo complice, che il giorno dopo si è presentato con i cartoni di vino, pretendendone il pagamento immediato.

Risultato: il vino non era così costoso come il titolare del ristorante l’ha pagato (80 euro la bottiglia) e la sera della cena, nessuno si è presentato nel suo locale. Inutili le chiamate ai due numeri di cellulare utilizzate dai malviventi. Una truffa ben congeniata, che fa presa su alcuni dettagli, proprio per non destare alcun sospetto: la truffatrice ha preso infatti alcune informazioni sulla carta del locale, al punto da prenotare, insieme al tavolo, anche un dolce particolare che ha dichiarato di aver già assaggiato durante una delle sue cene al ristorante.

Tecniche sopraffini, difficili da stanare: per questo l’appello ai ristoratori è proprio quello di diffidare, per evitare brutte sorprese e, nell’ipotesi peggiore, di denunciare il fatto alle forze dell’ordine. Questo ennesimo colpo testimonia come la banda si stia spostando a macchia di leopardo, sempre nel Nord Italia, dopo che altri colpi sono stati messi a segno in provincia di Trento, nella Lombardia orientale, in Piemonte e in Emilia Romagna, tra le province di Forlì Cesena e Ravenna.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine vino francese truffa ristorante ristoratore locale prenotazione trentino denuncia frode lombardia piemonte arresto carabinieri

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).