Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 14:41| 61606 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
HOME     ALIMENTI     SEQUESTRI e FRODI

Spagna, botulino nel tonno
Quattro intossicati, scatta l’allerta

Spagna, botulino nel tonno 
Quattro intossicati, scatta l’allerta
Spagna, botulino nel tonno Quattro intossicati, scatta l’allerta
Primo Piano del 02 settembre 2019 | 08:59

Migliaia di confezioni sono state tolte dal mercato dopo che 4 persone sono finite in ospedale per un’intossicazione. La contaminazione sarebbe avvenuta durante varie fasi di lavorazione. Un’inchiesta è in corso. Solo una decina di giorni fa l’allarme internazionale lanciato, sempre dal Paese Iberico, per centinaia di casi di listeriosi.

L’allarme arriva ancora una volta dalla Spagna, da dove soltanto dieci giorni fa sono partite allerte internazionali a causa di carne trita di maiale contaminate, che hanno provocato centinaia di casi di listeriosi nel Paese. Questa volta sotto accusa è una partita di tonno in scatola della ditta galiziana Frinsa del Noroeste e il rischio è una contaminazione da botulino.

L'allarme per il tonno al botulino è stato diffuso in tutta Europa (Spagna, botulino nel tonnoQuattro intossicati, scatta l’allerta)
L'allarme per il tonno al botulino è stato diffuso in tutta Europa

A far scattare l'allerta sono stati i casi di 4 persone che sono state ricoverate in ospedale con i sintomi dell’intossicazione, dopo aver mangiato un’insalata a base di tonno. Le scatolette in questione sono state immediatamente ritirate dal mercato: si tratta di 3.420 confezioni da 900 grammi di tonno in olio di semi di girasole con scadenza il 31 dicembre 2022.

Più di 3mila confezioni come questa sono state ritirate dal mercato (Spagna, botulino nel tonnoQuattro intossicati, scatta l’allerta)
Più di 3mila confezioni come questa sono state ritirate dal mercato

Le quattro persone ricoverate sarebbero ora in buone condizioni, tuttavia l’attenzione resta alta e prosegue l’indagine sulla filiera alimentare per capire in che modo sia stata provocata la contaminazione. Secondo quanto è stato accertato fino ad ora, sarebbe avvenuta durante le varie fasi di preparazione del prodotto, per poi essere distribuito nei punti vendita della catena di supermercati Dia di Aragòn, Murcia, Navarra, Valencia e Castilla y Leòn. Si temono, però, esportazioni, oltre al fatto che queste località sono in genere tra quelle favorite dai turisti di tutto il mondo, italiani compresi.

Per questo motivo, com’era già successo per la listeriosi, è stato lanciato un allarme a livello a tutti i Paesi dell’Unione europea attraverso il Sistema rapido di allerta europeo alimenti (Rasff). Da parte sua l’azienda nelle scorse ore, nel ribadire la sua collaborazione con le autorità sanitarie, ha specificato che una sola persona sarebbe, a suo dire, stata intossicata dal botulino, per aver consumato un’unica scatoletta di tonno.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pesce ittica fish intossicati tonno botulino allerta spagna allarme contaminazione filiera listeriosi turisti frinsa del noroeste Sistema rapido di allerta europeo alimenti supermercati dia unione europea

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).