Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 22 novembre 2019 | aggiornato alle 09:21| 62166 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

Meno plastica e prodotti bio
Gli impegni di Lidl in Italia

Meno plastica e prodotti bio 
Gli impegni di Lidl in Italia
Meno plastica e prodotti bio Gli impegni di Lidl in Italia
Pubblicato il 08 novembre 2019 | 16:58

Il colosso tedesco ha pubblicato il primo report di sostenibilità. Da quest’anno tutte le uova utilizzate provengono da allevamenti a terra; entro il 2025 i prodotti della casa conterranno il 20% di zuccheri in meno.

Lidl, catena di supermercati con 650 punti vendita e 10 piattaforme logistiche presenti su tutto il territorio italiano, pubblica il suo primo report di sostenibilità che illustra i risultati raggiunti dall’Azienda negli esercizi fiscali 2017-2018 in termini di sostenibilità e ne fissa gli obiettivi futuri. Nei sei capitoli in cui si struttura il report, Lidl analizza gli ambiti dove la propria attività ha un potenziale impatto di natura sociale, economica o ambientale e individua le aree di responsabilità. Dalle materie prime alla trasformazione, dai processi aziendali fino ai clienti: l’impegno messo in campo dall’Insegna lungo tutta la catena del valore è costituito da azioni concrete e obiettivi misurabili, descritti con una comunicazione trasparente nei confronti dei clienti e degli stakeholder.

Il primo report di sostenibilità di Lidl Italia (Meno plastica e prodotti bio Gli impegni di Lidl in Italia)
Il primo report di sostenibilità di Lidl Italia

«Questo primo report ci offre l’opportunità di condividere in modo trasparente con i nostri stakeholder i risultati sinora ottenuti in ambito di sostenibilità e di fissare i nostri obiettivi per il futuro – dichiara Massimiliano Silvestri, presidente di Lidl Italia – Data la nostra dimensione rilevante, infatti, siamo consapevoli della nostra Responsabilità Sociale d'Impresa e convinti che, impegnandoci a favore di una sempre maggiore sostenibilità del nostro operato, possiamo offrire un contributo concreto nell'affrontare le sfide a livello sociale, ambientale ed economico tipiche del nostro settore. Riteniamo che il nostro impegno possa influire positivamente nel contrastare le sfide globali, come ad esempio il cambiamento climatico e lo sfruttamento degli ecosistemi, e sia essenziale per preservare anche il successo della nostra attività in futuro».

Di seguito alcuni degli impegni presi dall’Azienda:
  • Entro la fine del 2019, il 100% dei prodotti a marchio Lidl contenenti uova impiegheranno solo uova provenienti da galline allevate a terra, all’aperto o biologicamente (“Materie prime e agricoltura”);
  • Entro il 2025, Lidl ridurrà il consumo di plastica di almeno il 20% e adotterà plastica riciclabile al 100% nel packaging delle proprie private label (“Filiera e trasformazione”);
  • Entro il 2020, l’Azienda sostituirà i sistemi di illuminazione a fluorescenza o incandescenza con tecnologie Led in tutte le sue pertinenze, con un atteso risparmio energetico di 6.600.000 kWh/anno (“Gestione aziendale e processi”);
  • Entro gennaio del 2025 Lidl ridurrà del 20% il contenuto medio ponderato di zucchero e sale aggiunti nei prodotti a marchio proprio (“Clienti e società”).

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti lidl supermercati grande distribuzione biologico uova plastica prodotti rapporto di sostenibilita Massimiliano Silvestri

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).