Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 luglio 2020 | aggiornato alle 18:29| 66661 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

La sugar tax slitta a luglio
Ricucito lo strappo Pd-Italia Viva

La sugar tax slitta a luglio 
Ricucito lo strappo Pd-Italia Viva
La sugar tax slitta a luglio Ricucito lo strappo Pd-Italia Viva
Primo Piano del 06 dicembre 2019 | 18:17

Il ministro alle Politiche agricole Teresa Bellanova, con Matteo Renzi, ha ottenuto il rinvio dell’ingresso della tassa (insieme a quella sulla plastica) al 2021. Di Maio le aveva giudicate «sacrosante». La Lega non era stata guardare: il senatore Gian Marco Centinaio si era chiesto come mai i "renziani" non avessero pensato prima ad opporsi.

Sugar e plastic tax in manovra, anzi no, anzi sì ma a luglio 2020. L’esecutivo ha deciso di far slittare l'entrata in vigore delle due nuove tasse. In un primo momento si era pensato ad un rinvio addirittura al 2021, poi la decisione di una via di mezzo. A volere lo spostamento è stato oprattutto il ministro alle Politiche agricole Teresa Bellanova, con Matteo Renzi in prima linea. Italia Viva ne chiedeva addirittura la cancellazione.

Il Governo pronto a rinviare l'arrivo delle due nuove tasse (Sugar tax, si pensa al dietro-front Centinaio: «Lacrime di coccodrillo»)
La maggioranza si spacca sulla sugar tax

"Dividere i lavoratori è da miserabili - ha scritto Bellanova sul suo profilo Twitter - la sugar tax colpisce lavoratori, imprese agricole e mondo della trasformazione. E per noi non esistono lavoratori di serie A e B. Per questo Italiaviva ne ha sempre proposto la cancellazione".

Nicola Zingaretti non aveva  risparmiato duri commenti a questo proposito: «Italia Viva ai lavoratori italiani preferisce le multinazionali delle bibite gassate, come la Coca Cola". Matteo Renzi aveva affondato sulla possibilità di andare alle urne: «Non vorrei votare, ma se siamo costretti...».

Luigi Di Maio, ospite di Circo Massimo su Radio Capital, ha detto: «Sulla manovra, dobbiamo avere la costanza di finirla, poi al suo interno è sacrosanto che ci siano plastic tax e sugar tax: dire che le aziende devono usare contenitori riciclabili, come dire che gli alimenti con troppo zucchero vanno limitati».

Pronto l’intervento del senatore leghista Gian Marco Centinaio: «Apprezziamo - ha detto - l’uscita del ministro che, dopo un mese di sonno profondo, ha capito che la plastic tax e la sugar tax colpiscono al cuore l’agroalimentare italiano. Aziende, uomini e donne di questo Paese che hanno fatto dell’agroalimentare la propria ragione di vita. Aziende e persone colpite ingiustamente barricandosi dietro la scusa di proteggere l’ambiente e la salute dei cittadini. Adesso Italia Viva si è svegliata cercando di tornare indietro. Bene! Ma la domanda, adesso che sembra troppo tardi, è: Dov’erano quando le due tasse sono state inserite dal Governo nel quale siedono comodamente? Non è solo un ululare alla luna solo per recuperare consensi sapendo che sarà difficile tornare indietro? Sembrano solo lacrime di coccodrillo. Prima penalizzano gli italiani e poi piangono».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti governo esecutivo ministro politica senatore sugar tax plastic tax zucchero plastica Giuseppe Conte Matteo Renzi Luigi Di Maio Nicola Zingaretti Teresa Bellanova Roberto Gualtieri Gian Marco Centinaio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®