Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 21 ottobre 2019 | aggiornato alle 06:48| 61545 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

Non c’è spazio per il lusso
Gli italiani tagliano viaggi e vestiti

Non c’è spazio per il lusso 
Gli italiani tagliano viaggi e vestiti
Non c’è spazio per il lusso Gli italiani tagliano viaggi e vestiti
Pubblicato il 22 agosto 2019 | 10:29

Le vacanze e l’abbigliamento sono due degli sfizi più “necessari”, ma anche i due settori dove i cittadini devono ad ogni costo ridurre le spese per via di un portafogli sempre più risicato.

Poco o nullo lo spazio per i lussi e così gli italiani scelgono di tagliare su viaggi e vestiti. A rilevarlo è l’indagine trimestrale di Nielsen sui comportamenti dei consumatori del Belpaese che, oltre che dai viaggi, sono attratti anche dai vestiti nuovi. Bisogna dire subito che la tendenza non è solo italiana, ma riguarda anche gli altri principali Paesi europei.

Complice la crisi gli italiani possono concedersi sempre meno sfizi (Non c’è spazio per il lusso Gli italiani tagliano viaggi e vestiti)
Complice la crisi gli italiani possono concedersi sempre meno sfizi

Oltre un intervistato su tre in Italia (siamo nell’ordine del 37%) ha affermato di aver tagliato la spesa per le vacanze (i cosiddetti weekend “lunghi”) rispetto ai dodici mesi precedenti, mentre più di uno su due (55%) ha ridotto la cifra destinata all’acquisto di vestiti nuovi. Una scelta più drastica l’hanno presa i consumatori tedeschi: quasi uno su due (40%) ha ridotto le vacanze e addirittura il 56% ha risparmiato sugli acquisti di vestiti. In Europa i più “spendaccioni” in questi due campi sono i Francesi, ma anche Oltralpe sono state fatte significative economie.

Tornando alla ricerca, emblematiche le risposte a un’altra domanda contenuta nel sondaggio di Nielsen: “Una volta effettuate le spese essenziali, come utilizzi i soldi rimasti?”. Il 43% degli Italiani ha risposto: “li spendo in vacanze”, esattamente la stessa percentuale che ha risposti “in abiti nuovi”. Al primo posto nell’impiego dei soldi arrivati sani e salvi fino alla fine del mese non ci sono però né le vacanze né i vestiti, bensì “il risparmio” (44%), a conferma del fatto che le preoccupazioni finanziarie restano alte e il comportamento da formica ha ancora la meglio su quello da cicala. Il desiderio di vacanza fa segnare i valori più alti in Germania (46%) e Spagna (52%); e sempre in queste due nazioni svettano nelle intenzioni di acquisto di vestiario (45% Germania e 47% Spagna).

In Germania tuttavia solo il 29% degli intervistati pensa a destinare i soldi in eccesso ai risparmi; in Spagna viene data grande attenzione (50%) alla costruzione di un patrimonio da poter usare nel caso in cui dovesse essere necessario. Va però anche rilevato che con quanto avanza a fine mese un Tedesco su quattro (24%) alimenta il proprio fondo pensione, una cultura non altrettanto diffusa in Italia (12%), Francia (5%) e Spagna (14%).

alimenti spazio lusso viaggi vestiti italiani germania francia spagna costi crisi economica turismo ferie vacanze abbigliamento moda

RESTA SEMPRE AGGIORNATO! Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp - Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram - Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).