Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 08 dicembre 2019 | aggiornato alle 12:40| 62458 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

Non c’è spazio per il lusso
Gli italiani tagliano viaggi e vestiti

Non c’è spazio per il lusso 
Gli italiani tagliano viaggi e vestiti
Non c’è spazio per il lusso Gli italiani tagliano viaggi e vestiti
Pubblicato il 22 agosto 2019 | 10:29

Le vacanze e l’abbigliamento sono due degli sfizi più “necessari”, ma anche i due settori dove i cittadini devono ad ogni costo ridurre le spese per via di un portafogli sempre più risicato.

Poco o nullo lo spazio per i lussi e così gli italiani scelgono di tagliare su viaggi e vestiti. A rilevarlo è l’indagine trimestrale di Nielsen sui comportamenti dei consumatori del Belpaese che, oltre che dai viaggi, sono attratti anche dai vestiti nuovi. Bisogna dire subito che la tendenza non è solo italiana, ma riguarda anche gli altri principali Paesi europei.

Complice la crisi gli italiani possono concedersi sempre meno sfizi (Non c’è spazio per il lusso Gli italiani tagliano viaggi e vestiti)
Complice la crisi gli italiani possono concedersi sempre meno sfizi

Oltre un intervistato su tre in Italia (siamo nell’ordine del 37%) ha affermato di aver tagliato la spesa per le vacanze (i cosiddetti weekend “lunghi”) rispetto ai dodici mesi precedenti, mentre più di uno su due (55%) ha ridotto la cifra destinata all’acquisto di vestiti nuovi. Una scelta più drastica l’hanno presa i consumatori tedeschi: quasi uno su due (40%) ha ridotto le vacanze e addirittura il 56% ha risparmiato sugli acquisti di vestiti. In Europa i più “spendaccioni” in questi due campi sono i Francesi, ma anche Oltralpe sono state fatte significative economie.

Tornando alla ricerca, emblematiche le risposte a un’altra domanda contenuta nel sondaggio di Nielsen: “Una volta effettuate le spese essenziali, come utilizzi i soldi rimasti?”. Il 43% degli Italiani ha risposto: “li spendo in vacanze”, esattamente la stessa percentuale che ha risposti “in abiti nuovi”. Al primo posto nell’impiego dei soldi arrivati sani e salvi fino alla fine del mese non ci sono però né le vacanze né i vestiti, bensì “il risparmio” (44%), a conferma del fatto che le preoccupazioni finanziarie restano alte e il comportamento da formica ha ancora la meglio su quello da cicala. Il desiderio di vacanza fa segnare i valori più alti in Germania (46%) e Spagna (52%); e sempre in queste due nazioni svettano nelle intenzioni di acquisto di vestiario (45% Germania e 47% Spagna).

In Germania tuttavia solo il 29% degli intervistati pensa a destinare i soldi in eccesso ai risparmi; in Spagna viene data grande attenzione (50%) alla costruzione di un patrimonio da poter usare nel caso in cui dovesse essere necessario. Va però anche rilevato che con quanto avanza a fine mese un Tedesco su quattro (24%) alimenta il proprio fondo pensione, una cultura non altrettanto diffusa in Italia (12%), Francia (5%) e Spagna (14%).

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti spazio lusso viaggi vestiti italiani germania francia spagna costi crisi economica turismo ferie vacanze abbigliamento moda

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).