Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 22 novembre 2019 | aggiornato alle 06:20| 62165 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

Sipario sul “Pizza Village”
A Napoli un milione di visitatori

Sipario sul “Pizza Village” 
A Napoli un milione di visitatori
Sipario sul “Pizza Village” A Napoli un milione di visitatori
Pubblicato il 23 settembre 2019 | 16:03

Nel capoluogo campano si è chiusa la kermesse dedicata alla “regina della tavola”. La nona edizione ha richiamato sul lungomare una fiumana di gente. Appuntamento il 5 e 6 ottobre a New York con il Columbus Day.

È calato il sipario sulla nona edizione del Napoli Pizza Village; un successo annunciato, con le presenze che hanno superato il milione di partecipanti. E a fare festa sono stati anche gli alberghi, molti finiti in overbooking. E ora il festival vola a New York per il Columbus Day (5-6 ottobre), accendendo 30 forni,  un primo importante passo del progetto di internazionalizzazione voluto dagli organizzatori.

Un visitatore su 3 quest'anno arrivava dall'estero (Sipario sul Pizza Village A Napoli un milione di visitatori)
Un visitatore su 3 quest'anno arrivava dall'estero

«Quella che era considerata ’solo’ la pizzeria all’aperto più grande al mondo - affermano Claudio Sebillo e Alessandro Marinacci, organizzatori del Napoli Pizza Village - è diventata ora la leva di incoming e di promozione più forte esistente a Napoli. Un evento fisso e non un appuntamento ‘one-shot’ come accaduto in passato con altri eventi presenti sul territorio, che va difeso e sostenuto senza interferenze o contaminazioni. La presenza massiccia di stranieri evidenzia la risonanza oltre i confini nazionali prodotta da questo format che servirà a promuovere Napoli e la Campania all’estero, motivo per il quale abbiamo avviato un progetto che ci vedrà protagonisti in varie città nel mondo».

Il dato che esalta la nona edizione del Napoli Pizza Village arriva, infatti, dall’estero. La presenza di stranieri ha toccato punte di partecipazioni insperate superando abbondantemente la quota del 10% dello scorso anno, attestandosi ad un sostanziale 30% che indica l’internazionalità raggiunta dalla kermesse che ha registrato anche una crescita di visitatori provenienti da varie regioni italiane. Il Napoli Pizza Village è dunque una realtà che guarda al mondo e che consentirà al territorio campano di avere un ambasciatore in più per la sua promozione.

L’evento, che si è concluso ieri sera con un bagno di folla sotto il palco di Rtl 102,5 per il concerto di Mahmood e di Fred De Palma, ha registrato anche la partecipazione di numerosi chef stellati, da Niko Romito (3 stelle Michelin) a Gennaro Esposito (3 forchette Gambero Rosso e 2 stelle Michelin) sino al Alfonso Iaccarino (2 stelle Michelin) che hanno affiancato il lavoro dei pizzaioli partecipanti con approfondimenti sulle materie prime utilizzate e sulle contaminazioni di crescita della pizza nella gastronomia italiana.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti pizza village napoli sipario un milione di visitatori pizza lungomare columbuas day pizzeria new york Claudio Sebillo Alessandro Marinacci campania niko romito gennaro esposito alfonso iaccarino

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).