Feudo Arancio
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 25 febbraio 2020 | aggiornato alle 10:31| 63635 articoli in archivio
Feudo Arancio
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     TENDENZE e MERCATO

Gli agricoltori chiamano il Governo
«Più tutele per il Made in Italy»

Gli agricoltori chiamano il Governo
«Più tutele per il Made in Italy»
Gli agricoltori chiamano il Governo «Più tutele per il Made in Italy»
Primo Piano del 09 gennaio 2020 | 18:59

Primo incontro dell'anno oggi a Lonato (Bs), tra il presidente di Coldiretti e il Ministro Teresa Bellanova. Gli agricoltori chiedono massima attenzione sui temi d’attualità che minano la solidità del Made in Italy e delle aziende. Il Ministro ha risposto con fermezza garantendo il massimo impegno anche a livello internazionale.

Questo pomeriggio a Lonato (Bs) il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e il ministro alle Politiche agricole Teresa Bellanova si sono incontrati per fare il punto sullo stato di salute dell’agroalimentare italiano. Prandini ha chiesto al Governo massima attenzione sui temi internazionali, dai dazi all’etichettatura esprimendo ancora preoccupazioni per le ricadute che questi strumenti potrebbero avere sul comparto nazionale.

Ettore Prandini e Teresa Bellanova al tavolo di Lonato (Gli agricoltori chiamano il Governo«Più tutele per il Made in Italy»)
Ettore Prandini e Teresa Bellanova al tavolo di Lonato

«Il lavoro che si sta facendo su tracciabilità, sicurezza alimentare, informazioni e temi futuri come quello dell’etichetta a semaforo è importante - ha detto Prandini - bisogna evitare strumentalizzazioni e la diffusione di false informazioni per promuovere, al contrario, la promozione di corrette informazioni per rendere consapevole il consumatore di quello che acquista, così facendo daremo apertura anche ad un mercato più ampio. Sui dazi c’è preoccupazione perché c’è il rischio che le ricadute negative tocchino da vicino anche il mondo vitivinicolo».

Dal canto suo Teresa Bellanova ha dimostrato di essere sul pezzo precisando che si sta lavorando a livello europeo, ma non solo, per la massima tutela e valorizzazione del made in Italy. «Lavoriamo perché sia un futuro positivo per l’agroalimentare italiano, perché aumenti la competitività del nostro sistema produttivo e le nostre imprese abbiano una sempre maggior redditività - ha detto Bellanova - stiamo lavorando a livello europeo perché non ci siano tagli al bilancio comunitario e perché non ci siano tagli alla politica comunitaria. Lavoriamo perché si arrivi all’etichettatura obbligatoria che deve dare informazioni sicure ai consumatori, riteniamo sia fondamentale dare informazioni dettagliate sulla materia prima e su tutta la sua filiera».

L’incontro è avvenuto alla cooperativa Gardalatte che raccoglie e trasforma circa 1 milione di quintali di latte ed è uno dei maggiori produttori italiani di Grana Padano, con oltre 140mila forme prodotte ogni anno. Si posiziona, inoltre, nella top ten delle cooperative lattiero-casearie a livello nazionale, grazie anche alle elevate quantità di provolone prodotte sia Val Padana che marchio aziendale.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti made in italy politiche agricole coldiretti governo etichetta etichettatura semaforo dazi usa teresa bellanova ettore prandini

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®