Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 31 marzo 2020 | aggiornato alle 21:57| 64490 articoli in archivio
Rotari
Pentole Agnelli
HOME     VINO     GUIDE

Vini di qualità al giusto prezzo
In libreria "Berebene low cost 2010"

Vini di qualità al giusto prezzo In libreria
Vini di qualità al giusto prezzo In libreria "Berebene low cost 2010"
Pubblicato il 14 dicembre 2009 | 11:05

Presentata a Roma alla Città del gusto la 20ª edizione della Guida Berebene low cost 2010 del Gambero Rosso, la prima senza la collaborazione di Slow Food. Su oltre 4mila vini sono 678 le etichette premiate per essere riuscite a conciliare al meglio l'alto livello qualitativo con prezzi moderati

ROMA - Comprare vini di qualità a prezzi giusti è più che mai possibile e con un'ampia scelta regionale, secondo la guida Berebene low cost 2010 del Gambero Rosso, appena presentata alle Città del gusto di Roma e di Napoli. Sono oltre 4mila i vini italiani di alto livello, selezionati dai curatori Dario Cappelloni (a sinistra e Paolo Zaccaria (a destra)e dai loro esperti, che possono essere acquistati sullo scaffale a meno di 8 euro.

Un sorprendente risultato, se si considera l'Iva al 20% e l'inevitabile ricarico di chi li vende. Questa guida del ventennale - la prima è datata 1991- esce con un buon restyling a cominciare dal titolo che non è più "Almanacco del bere bene" e per la prima volta è tutta fatta in casa senza la collaborazione di Slow Food. E proprio per festeggiare due decenni di impegno verso il miglior rapporto qualità-prezzo sono state premiate due etichette, un bianco e un rosso: il Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Monte Schiavo e il Barbera d'Asti Superiore RoccaNivo di Scrimaglio, sempre in prima fila tra i superselezionati.

La Guida assegna anche sei premi nazionali ad altrettanti vini, del nord, del centro e del sud, in tutto tre bianchi e tre rossi, risultati i migliori in assoluto delle rispettive macrozone. Per i primi il podio va al Verdicchio di Matelica La Monacesca, al Lugana I Frati 2008 della Ca' dei Frati e al Nuragus di Cagliari Sàlnico 2008 dell'Azienda Pala e, per i rossi, al Montepulciano d'Abruzzo 2007 di Villa Medoro, al Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Rosso Fosco 2008 della Cantina sociale Formigine Pedemontana e all'Aglianico del Vulture Vignali 2007 della Cantina di Venosa.

Altre 21 etichette conquistano altrettanti premi regionali. In totale, su 4mila vini selezionati sono 678 le etichette premiate per essere riuscite a conciliare al meglio l'alto livello qualitativo con prezzi moderati. è stata considerata anche la loro reperibilità fuori dalla zona di produzione. «Sono vini non soltanto tecnicamente ben fatti che in fondo potrebbero essere anonimi, ma prodotti che sanno raccontare il territorio - ha detto Paolo Zaccaria- come questo Nuragus Sàlnico sardo che abbiamo premiato, frutto di un vitigno antico ormai quasi sconosciuto. Sono vini con una qualità impensabile fino a pochi anni fa, cresciuta parallelamente alla conoscenza del consumature: delle etichette che abbiamo selezionato tre avevano già ottenuto i Tre Bicchieri e altri 74 avevano superato le finali. Questa guida premia le aziende, ma vuole soprattutto far sapere che si può bere bene tutti i giorni».

Dario Cappelloni e Paolo ZaccariaLa Guida per ogni regione indica anche le migliori enoteche. Significativo il premio speciale per la Miglior cantina assegnato al Gruppo italiano vini, la più grande azienda privata italiana che rappresenta quindici marchi in dieci regioni per un totale di mille ettari vitati. «Siamo sempre felici di ricevere i Tre bicchieri ma ci fa anche tanto piacere avere riconoscimenti di questo genere perché la missione delle nostre aziende è proprio quella di produrre vini di qualità ma non vini di nicchia - ha detto Tiziana Mori delle relazioni esterne - ed oggi in particolare non è stata premiata una nostra azienda ma tutto il gruppo. è questo che ci rende particolarmente orgogliosi».

Ma quanto pesa la situazione del mercato e l'attuale clima di terrorismo psicologico che grava sul vino su questa fascia di prodotto? «La situazione non è rosea e il momento resta difficile per tutti - ha detto Dario Cappelloni - ma è un dato di fatto che oggi è più facile trovare qualità: per esempio 4 o 5 anni fa era impossibile trovare in questo segmento un vino come il Chianti, neppure quello dei Colli Senesi, ed ora invece certe tipologie sono tornate». Low cost anche il prezzo di questa Guida Berebene 2010: 7.50 euro per 384 pagine, in edicola e libreria.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


berebene gambero rosso vini low cost barrique cibo Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®