Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 10 dicembre 2019 | aggiornato alle 12:33| 62485 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     BEVANDE     TENDENZE e MERCATO

Distillazione clandestina in Trentino
Bertagnolli: Colpa di chi vuole il fai da te

Distillazione clandestina in Trentino 
Bertagnolli: Colpa di chi vuole il fai da te
Distillazione clandestina in Trentino Bertagnolli: Colpa di chi vuole il fai da te
Pubblicato il 24 febbraio 2010 | 12:51

Beppe Bertagnolli torna sulla questione dopo la denuncia di una distillazione clandestina di vinacce: «Non possiamo permettere di mettere in circolazione dei prodotti che possono nuocere gravemente alla salute». I produttori trentini: «Così si rovinano il lavoro e la tradizione centenaria»



Beppe BertagnolliL'Istituto di tutela della grappa del Trentino torna sulla questione della grappa fai da te in seguito ai recenti fatti di cronaca che hanno riguardato la denuncia di un cittadino di Monte Terlano (Tn) che distillava clandestinamente vinacce in quantità sicuramente non per uso personale. La questione riporta alla proposta di legge sulla grappa fatta in casa: 50 litri all'anno (250 bottiglie) da offrire agli amici o agli ospiti nel caso degli agriturismi.

«Questo episodio conferma la pericolosità di questa proposta di legge - spiega Beppe Bertagnolli (nella foto), presidente dell'Istituto di tutela della grappa del Trentino – nei confronti della quale siamo stati fin da subito contrari sia come Istituto che come produttori di grappa; esiste già una legge che permette a una azienda agricola, anche di piccole dimensioni, di ottenere il permesso per distillare fino a 300 litri per consumo interno il tutto in maniera controllata e legale. Permettere però a tutti di poterlo fare senza controllo sarebbe davvero un messaggio negativo, oltre che un rischio per la salute».

L'Istituto ribadisce anche la pericolosità della grappa 'fai da te” nei confronti del consumatore. «Come Istituto – continua Bertagnolli – abbiamo portato avanti in questi anni una vera e propria campagna contro l'abuso dell'alcol promovendo prodotti di qualità quali quelli riconosciuti dall'Istituto che mensilmente applica dei rigidi controlli sanitari sulle aziende produttrici e di qualità sul prodotto che finisce in bottiglia; legalizzare il fai da te sarebbe come disperdere tutto questo lavoro e mettere a rischio la salute del consumatore».

Se davvero il Ddl andasse avanti a rischio sarebbero anche molte delle piccole distillerie trentine. «Si perderebbe il senso di questo mestiere – chiude il presidente dell'Istituto - una professione che negli anni ha visto da parte dei nostri distillatori accrescere gli investimenti aziendali in nuove tecnologie pur restando fedeli ai principi della distillazione artigianale. è grazie a questo che siamo riusciti a portare la grappa a diventare sempre di più un prodotto ricercato per le proprie qualità organolettiche. Dare il via libera alla grappa fatta in casa sarebbe un clamoroso declassamento dell'immagine di questo prodotto dopo che, non senza difficoltà, siamo riusciti a conquistare il favore dei consumatori».

L'Istituto di tutela della grappa del Trentino ha come finalità quella di garantire al consumatore una qualità certificata dall'Istituto agrario di San Michele all'Adige, attraverso analisi di laboratorio, e dalla Camera di commercio di Trento, presso la quale è operante una Commissione per l'analisi organolettica. L'Istituto svolge un'azione di vigilanza sull'osservanza del regolamento di autodisciplina, recentemente aggiornato e sottoscritto dalla totalità dei distillatori, e promuove a livello locale e nazionale iniziative e studi atti a favorire il perfezionamento della produzione e l'incremento del consumo di grappa trentina in Italia e all'estero.


Articoli correlati:
Anche l'Anag si scaglia con forza contro la legge dei 'maestrini distillatori”
Distillatori come i panda 'Creature” in via di estinzione
Grappa fai da te, modificato il ddl Ma il problema resta irrisolto
Quando la politica fa male alla salute La folle proposta della 'grappa fai da te”
La grappa aiuta il turismo No alla distillazione fai da te
Grappa 'fai da te” Più tutela per i consumatori
Grappa fai da te. No di Castagner Lettera aperta ai politici
Le distillerie contestano la Lega Solo rischi con la grappa fai da te
Grappa "fai da te" La Lega liberalizza il metanolo
Facchinetti, Anag: per la grappa "fai da te" servono patentino e formazione

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


grappa fai da te trentino distilleria uva beppe bertagnolli cibo Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).