ABBONAMENTI
Rational
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 17 maggio 2021 | aggiornato alle 23:45| 74967 articoli in archivio

La cucina a misura di bambino Dai 10 anni ai fornelli uno su tre

La cucina a misura di bambino Dai 10 anni ai fornelli uno su tre
La cucina a misura di bambino Dai 10 anni ai fornelli uno su tre
Pubblicato il 14 aprile 2010 | 15:08

Le attività in cucina appassionano soprattutto le bambine, col 28,7% che aiuta a cucinare ma anche i bambini sono sempre più coinvolti con un 14,8% a destreggiarsi tra cibi e stoviglie. Quasi 1 bimbo su 3 è solito andare a fare la spesa con i maschi (31%) che in questo caso battono le femmine (28%)

Più di un bambino su cinque aiuta abitualmente i genitori in cucina nelle attività di preparazione del pranzo o della cena. è quanto emerge dall'analisi presentata da Coldiretti in occasione dell'iniziativa "Contadini per un giorno", la prima lezione interattiva dal campo alla tavola organizzata in occasione dell'inaugurazione ufficiale del mercato di Campagna Amica, il primo farmers' market stabile al coperto di una metropoli del nord Italia, con 400 bambini delle scuole elementari e medie di Milano impegnati a zappare e seminare l'orto di primavera.

Sulla base dell'ultimo rapporto Istat sulla vita quotidiana di bambini e ragazzi emerge che rispetto a dieci anni fa si è verificato un aumento in percentuale di chi si mette ai fornelli del 28%. Le attività in cucina prendono soprattutto le bambine, col 28,7% che aiuta la mamma o il papà a cucinare, ma anche i bambini sono sempre più coinvolti, con un 14,8% a destreggiarsi tra cibi e stoviglie.

Un fenomeno, quello dell'interesse per la cucina e per il cibo che è legato al fatto che quasi un bimbo su tre (il 29%) è solito andare a fare la spesa, con i maschi (il 31%) che in questo caso battono le femmine (28%). Al supermercato però rischiano spesso di finire vittime di scelte di consumo errate, complici anche le abili tecniche di marketing utilizzate per invogliarli a convincere mamme e papà a comperare determinati prodotti: dalle confezioni con raffigurati personaggi di cartoni animati disposti proprio alla loro altezza fino a caramelle e snack collocati vicino alle casse per indurre all'acquisto durante l'attesa. Ma soprattutto il supermercato è il principale responsabile della confusione che regna sovrana tra i più piccoli in riferimento ai cicli delle stagioni e alla nazionalità dei prodotti portati in tavola ogni giorno.

Sugli scaffali è infatti possibile trovare durante tutto l'anno gli stessi prodotti, senza alcun legame con la stagionalità, attraverso le importazioni da continenti lontani dai quali arrivano le ciliegie e i fagiolini anche a Natale. Un caos confermato dall'esame svolto dagli dalla Coldiretti che ha promosso in Italia 550 mercati degli agricoltori di Campagna Amica dove sono in vendita esclusivamente prodotti di stagione e del territorio, anche per educare i più giovani ad un consumo più consapevole.

L'educazione al consumo di cibi sani contribuisce a combattere la dilagante obesità, che vede più di un bambino su tre di età compresa tra i 6 e gli 11 anni pesare troppo. In particolare il 12,3% dei bambini è obeso, mentre il 23,6% è in sovrappeso soprattutto per le cattive abitudini alimentari e la mancanza, in vari casi, di una corretta informazione. E gli stessi genitori non sempre hanno un quadro corretto della situazione del proprio figlio tanto che tra le madri di bambini con sovrappeso o obesità, ben 4 su 10 non ritengono che il figlio abbia un peso eccessivo rispetto all'altezza.

La Coldiretti ha firmato un protocollo di intesa con il ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca che prevede l'impegno a promuovere attraverso esperienze pilota, nel rispetto della propria autonomia e nell'ambito delle rispettive competenze, iniziative comuni per sensibilizzare i giovani ad un corretto comportamento civico rispettoso dell'ambiente e delle tradizioni alimentari italiane. Una iniziativa che accompagna il progetto "Educazione alla Campagna Amica" che nel corso dell'anno scolastico coinvolge oltre centomila alunni delle scuole elementari e medie che parteciperanno alle oltre tremila lezioni nelle fattorie didattiche e agli oltre cinquemila laboratori del gusto che saranno organizzati nelle aziende agricole e in classe.


Articolo correlato:
Curare l'orto batte i videogiochi Il 60% dei bambini sceglie l'aria aperta

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


bambini cucina fornelli cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®