Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 30 marzo 2020 | aggiornato alle 18:41| 64466 articoli in archivio
Rotari
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TERRITORIO

Valle dell'Adda da vivere e scoprire Da maggio a settembre tutti al fiume

Valle dell'Adda da vivere e scoprire Da maggio a settembre tutti al fiume
Valle dell'Adda da vivere e scoprire Da maggio a settembre tutti al fiume
Pubblicato il 09 giugno 2010 | 14:35

È Parco naturale regionale, ha più di 300 km di sentieri, è percorrible da Milano a Lecco in bicicletta e possiede 3 tratte navigabili tra fiume e navigli. Parliamo della Valle dell'Adda che per tutti i turisti ha preparato una fresca sorpresa per tutta l'estate, da maggio a settembre



è Parco Naturale regionale, ha più di 300 km di sentieri, è percorrible da Milano a Lecco in bicicletta, possiede 3 tratte navigabili tra fiume e navigli, è Patrimonio dell'Umanità Unesco. Ma soprattutto si trova a 25 km da Milano. Parliamo della rigogliosa Valle dell'Adda che per tutti i turisti e gli appassionati della natura e anche della buona cucina regionale ha preparato una fresca sorpresa per tutta l'estate. I servizi turistici e culturali della zona, validi da maggio fino a settembre, prevedono un menu ricco... e sono ben 4 le portate disponibili.
Navigazione del fiume Adda e naviglio: da 6 euro
Audioguide teatralizzate del territorio ("Industriarsi" e "Idrovia Martesana"): da 5 euro
Noleggio mountain bike: da 8 euro
Gite e week end su misura (contattare info@visitadda.com).
Sono coinvolti numerosi comuni, da Imbersago (Lc) a Crespi d'Adda (Bg), da Trezzo sull'Adda a Vaprio d'Adda fino a Concesa di Trezzo (Mi).

Natura e paesaggio, un'incredibile varietà di ambienti
Come fosse un libro, la valle dell'Adda ci racconta una storia lunga centinaia di migliaia di anni; la grande varietà di paesaggi e di ambienti naturali presenti tra il lago e la pianura è dovuta all'azione modellante dei ghiacciai nella parte più settentrionale, a quella del fiume nella parte meridionale. Durante l'ultima glaciazione i ghiacciai, oggi limitati a pochi lembi residui in zone di alta montagna, coprivano un'estensione ben maggiore, arrivando quasi alle porte di Milano. Le grosse 'lingue” glaciali che, scendendo dalle Alpi, invadevano la pianura, lasciarono come traccia del loro passaggio, oltre alle valli che si sarebbero trasformate nei grandi laghi prealpini (Maggiore, Como, Iseo e Garda), enormi ammassi di detriti: le colline chiamate 'morene”. Una delle testimonianze più evidenti di questo processo è il 'ceppo dell'Adda”, la roccia di origine glaciale che caratterizza il paesaggio del fiume fino all'altezza di Trezzo, utilizzata fino al secolo scorso come pregiato materiale da costruzione. All'altezza di Paderno l'Adda si è in uno spettacolare canyon di ceppo, la Forra d'Adda, Monumento Naturale del Parco Adda Nord: perfino Leonardo ne fu affascinato al punto da studiarlo, misurarlo, disegnarlo nei codici e ritrarlo sullo sfondo della Vergine delle rocce. Un altro residuo dell'era glaciale è il Lago di Sartirana, un bacino di origine morenica dichiarato Riserva Naturale della Regione Lombardia e Sito di interesse comunitario (SIC). Altre due zone umide di grande importanza per l'avifauna sono state dichiarate SIC: il lago di Olginate, un vasto specchio d'acqua immediatamente a sud del lago di Lecco, e la cosiddetta 'palude di Brivio”, ovvero la grande zona acquitrinosa formata dall'Isola della Torre e dall'Isolone del Serraglio.

Su una superficie di 265 ettari il fiume ha creato svariati habitat ideali per gli uccelli palustri: dai saliceti di ripa ai canneti e cariceti, dalle alnete, tipici boschi igrofili di ontano nero, ai pioppeti che danno ospitalità alle garzaie, i nidi collettivi degli aironi. A sud di Trezzo - dove è possibile visitare la riserva naturale 'Le Foppe”, una ex cava di argilla oggi Oasi Wwf - il paesaggio assume i caratteri della tipica morfologia fluviale: l'alveo si allarga, si snoda in ampie curve, forma rami secondari e lanche, come quella di Groppello, riserva naturale. Nella rete ecologica del Distretto Bioculturale dell'Adda si connettono al Parco Adda Nord i Plis (Parco Locale di Interesse Sovraccomunale) ) 'Monte Canto e Bedesco” e 'Basso corso del fiume Brembo”.
Il Monte Canto è un monte 'orfano” perché staccato dalla catena delle Prealpi bergamasche, dalla quale è separato dalla Valle San Martino che ha come epicentro Pontida. E' il primo rilievo montuoso che si incontra risalendo dalla pianura la sponda orientale del fiume Adda. Composto prevalentemente da arenarie e da conglomerati, è ricoperto da boschi e castagneti sul versante nord, mentre a sud vi sono coltivi e alcuni vigneti. Affluente dell'Adda all'altezza del villaggio Crespi, il fiume Brembo ha invece un carattere torrentizio e irruente e costruisce un paesaggio caratterizzato da forre e rive scoscese. Sotto il villaggio operaio di Crespi d'Adda il suo corso si immette in Adda.

Navigazione, un'occasione di scoperta
All'insegna di un turismo compatibile nel territorio del Distretto Bioculturale dell'Adda, che favorisca la mobilità sostenibile in tutte le sue forme, il Parco Adda Nord ha recentemente attivato in diversi tratti del fiume servizi di navigazione turistica.
La navigazione è attiva da aprile a ottobre il sabato e nei giorni festivi, o per gruppi o scuole previa prenotazione.

Tra Imbersago e Brivio naviga Addarella, battello elettrico a emissioni zero da 48 posti. Un'imbarcazione tradizionale da 25 posti, la Fra' Cristoforo, naviga invece sul lago di Garlate. Infine nel tratto del Naviglio Martesana che va da Concesa (frazione di Trezzo sull'Adda) a Vaprio d'Adda è possibile navigare con Stradivari, l'ultima imbarcazione di Navigli Lombardi Scarl, da 25 posti. Per chi è alla ricerca di un'esperienza più 'avventurosa” è possibile effettuare la discesa fluviale in gommone da rafting tra Porto d'Adda e Trezzo, oppure provare un'escursione in canoa.

Parchi tematici: sport, svago e cultura
Il territorio distrettuale offre molteplici possibilità di svago, attività all'aria aperta e sport, così come occasioni per approfondire scienza, biologia, astronomia, sia per i grandi che per i piccini all'interno di appositi Parchi.
Golf Club Villa Paradiso (www.golfvillaparadiso.com), circuito di gara (18 buche) e percorso Executive (9 buche).
Parco Avventura (www.parcoavventurabergamo.it ) di Roncola, dove è possibile sperimentare alcuni percorsi di abilità sospesi tra le chiome di una meravigliosa faggeta, tra passerelle di legno, ponti tibetani, tirolesi, tronchi,carrucole.
Parco faunistico Le Cornelle (www.lecornelle.it)di Valbrembo, offre la possibilità di vedere più di cento specie di mammiferi, rettili e uccelli ospitati tutti in strutture rispettose del benessere animale.
Parco Astronomico Torre del Sole (www.latorredelsole.it) di Brembate Sopra, uno dei più completi d'Italia, composto da osservatorio astronomico, laboratorio elio fisico, planetario digitale 3D e sala conferenze con cinema tridimensionale.
Minitalia Leolandia Park (www.leolandiapark.it) a Capriate San Gervasio: vi si trovano spazi gioco, luna park, la celebre Italia in miniatura, acquario, rettilario, fattoria didattica e una galleria su Leonardo da Vinci.

A piedi e in bicicletta per vivere il Distretto
Il Distretto è una 'palestra verde” a cielo aperto ideale per il turismo culturale immersi nella natura, il 'riposo attivo”, lo sport amatoriale. ABCD presta particolare attenzione alla mobilità dolce e sostenibile: grazie alla vasta rete di sentieri (con livelli di difficoltà accessibili a tutti) e di piste ciclabili è possibile visitare l'intero distretto nel rispetto dell'ambiente naturale. Gli escursionisti alla ricerca di percorsi poco impegnativi apprezzeranno la Forra d'Adda, il Monte Canto, il fiume Brembo, i rilievi morenici e pedemontani, mentre per i più allenati i sentieri alpinistici del gruppo delle Grigne e del Resegone.
L'Adda è ideale anche per le escursioni in bicicletta: la sua strada alzaia, insieme a quella del Naviglio Martesana e alla fitta rete di strade 'bianche”, consente di percorrere ininterrottamente da Lecco a Milano. Le scoscese rive dell'Adda, le colline briantee e i rilievi prealpini offrono invece percorsi adatti a tutte le tipologie di mountain bikers, dagli amatori ai professionisti. La presenza di numerosi maneggi rende possibile utilizzare il cavallo come mezzo di fruizione turistica dei beni naturali e culturali del distretto.

foto agenzia Spin 360


Ufficio Visitadda
c/o Parco Adda Nord
Villa Gina - via Padre Benigno Calvi, 3
20056 Trezzo sull'Adda (Mi)
Tel 02 92273118 - Fax 02 36641211
info@visitadda.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


adda fiume naviglio turismo cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®