Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 06 agosto 2020 | aggiornato alle 20:23| 67117 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     ALIMENTI     DOLCI e GELATO

Maltempo, salvo il miele d'acacia Male per le zone a fioritura precoce

Maltempo, salvo il miele d'acacia Male per le zone a fioritura precoce
Maltempo, salvo il miele d'acacia Male per le zone a fioritura precoce
Pubblicato il 23 giugno 2010 | 12:47

Risultati a “macchia di leopardo” per i mieli primaverili: scarso quello d’agrumi in Sicilia, bene l’acacia nel nord, male in bassa Toscana, più che bene in collina e montagna. Le piogge persistenti della primavera hanno penalizzato le zone a fioritura precoce, dove il raccolto è stato scarso

Anche quest'anno gli italiani non dovranno rinunciare, per fortuna, al loro miele preferito: è salvo, pur con qualche eccezione per via del maltempo, il raccolto del miele di acacia 2010 in Italia. In generale, per tutti i mieli primaverili, il bilancio è a 'macchia di leopardo”, con esiti diversi a seconda delle regioni: poco miele di agrumi in Sicilia, meglio sulla costa ionica, scarso se non nullo il raccolto di tarassaco nel nord Italia, buona la produzione di miele di ciliegio e di sulla, in particolare al sud. Le stime definitive del raccolto 2010 saranno date alla 'Settimana del Miele” di Montalcino (10-12 settembre), una delle rassegne più importanti del settore, che nel nostro Paese conta 50mila apicoltori, con 1,1 milioni di alveari, per un business di 60 milioni di euro, che arriva a 2,5 miliardi se si considera il servizio di impollinazione fornito dalle api all'agricoltura.

«Pur con una primavera contrassegnata dal maltempo, il 2010 lascia intravedere una possibile annata produttiva se non ottima, quantomeno buona - spiega Francesco Panella, presidente dell'Unione nazionale degli apicoltori italiani - Dobbiamo ancora vedere come andranno i mesi di giugno e luglio per fare un bilancio complessivo, ma gli apicoltori sono ottimisti. La raccolta del miele di acacia, il più amato e consumato nel Belpaese, è andata abbastanza bene, anche se ci sono state eccezioni dovute alle avverse condizioni climatiche».

Le piogge persistenti della primavera hanno penalizzato le zone a fioritura precoce, dove il raccolto è stato scarso o quasi nullo: bassa collina in Lazio e Toscana, Pianura Padana, in particolare Emilia Romagna, e milanese. Generalmente buona invece la produzione del miele di acacia sulle regioni a fioriture intermedie e tardive: colline e Prealpi del Nord Italia, alta collina e montagna della Toscana e dell'Emilia Romagna. Fortemente penalizzato il raccolto del miele di agrumi, in particolare in Sicilia, mentre in Calabria, Basilicata e Puglia si sono avute produzioni, seppure generalmente di modesta entità. Scarso se non nullo il raccolto di tarassaco nel Nord Italia, buona invece la produzione di miele di ciliegio nelle aree vocate, come pure quella di miele di sulla, in particolare al Sud.

«Purtroppo in Toscana il bilancio non è tutto rose e fiori - aggiunge Hubert Ciacci, presidente della 'Settimana del miele” di Montalcino, che è una delle 42 Città del miele italiane - basti pensare che, a causa del maltempo, il raccolto del miele di acacia in alcune zone della  nostra regione ha subito una riduzione del 50%. In calo anche la produzione degli altri mieli primaverili, come erica e sulla. Adesso attendiamo con speranza il bel tempo, per concentrare i nostri sforzi nella produzione dei mieli estivi, come millefiori, girasole e melata».

In Italia si contano circa 50mila apicoltori, di cui 7.500 produttori apistici che svolgono l'attività a fini economici e ne ricavano il loro reddito principale, mentre sono 1.100.000 gli alveari, per un numero approssimativo di 55 miliardi di api. La produzione media annua di miele in Italia è di 130 mila quintali.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


mile acacia api fioritura maltempo cibo Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®