Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 08 agosto 2020 | aggiornato alle 14:33| 67139 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI

Italiani a tutta pizza, 7,6 chili a testa
52mila gli esercizi che non sentono crisi

Italiani a tutta pizza, 7,6 chili a testa 52mila gli esercizi che non sentono crisi
Italiani a tutta pizza, 7,6 chili a testa 52mila gli esercizi che non sentono crisi
Pubblicato il 25 ottobre 2010 | 15:27

L’Istituto europeo della pizza italiana fotografa un consumo alimentare che è un fenomeno sociale. Ma gli italiani, con i loro 7,6 chili all’anno, non sono affatto i maggiori consumatori di pizza al mondo, essendo quasi doppiati dagli americani (13 chili a testa). Occupano comunque il secondo posto

Che la pizza fosse un genere di consumo rilevante nella ristorazione nazionale e un fenomeno socio-economico tipico del Bel Paese, qualsiasi italiano nell'età della ragione lo sa. Ma le effettive dimensioni del caso pizza nondimeno colpiscono.
L'occasione per fare il punto della situazione e dell'evoluzione del mestiere del pizzaiolo è in questi giorni la mostra professionale dell'arte bianca A. B. Tech Expo e A. B. Tech Pizza Expo, dedicata appunto ai professionisti della pizza, della panificazione e della pasticceria, in programma a Fiera Milano (Rho) fino a mercoledì 27 ottobre.

I numeri della pizza, al centro dell'attenzione, sono invece quelli aggiornatissimi dell'Istituto Europeo della Pizza Italiana, ente senza scopo di lucro per la valorizzazione del prodotto. La fotografia scattata dall'Istituto attesta che l'italiano medio consuma 7,6 chili di pizza all'anno e che in Italia sono in attività 25.300 pizzerie classiche (escluse quindi quelle al taglio, d'asporto e a domicilio, che sono altre 26.700), con 87.316 addetti (in media 3,8 per esercizio) e un fatturato annuo complessivo di 6.950 milioni di euro. In questo modo la pizzeria classica rappresenta il 40% della ristorazione italiana (l'incidenza era del 32,4% nel 2001 e ha superato per la prima volta il 33% nel 2005).

Se si considera poi l'intera attività sviluppata dal comparto, comprese le pizzerie non classiche e la produzione industriale, il giro d'affari cresce di quasi tre volte, a 16.630 milioni.

Il fenomeno pizza inoltre appare relativamente poco sensibile alla crisi. Tra il 2001 e il 2010 il numero degli esercizi di pizzeria classica è costantemente aumentato di anno in anno, sia pure di piccole percentuali comprese tra lo 0,7% e il 3,8%, con la sola eccezione del 2003. E una dinamica analoga si registra per le pizzerie d'asporto e a domicilio. Ciò non ha però trovato riflesso in una parallela regolare crescita del fatturato, poichè dal 2007 lo scontrino medio è costantemente diminuito, né nella dinamica dell'occupazione, poiché il numero medio di addetti per esercizio è sceso per diversi anni, anche se proprio nel culmine della crisi, tra il 2008 e il 2010, gli addetti sono aumentati di quasi il 10%.

L'Istituto Europeo per la Pizza Italiana riserva infine una sorpresa. Gli italiani, con i loro 7,6 chili all'anno, non sono affatto i maggiori consumatori di pizza la mondo, essendo quasi doppiati dagli americani (13 chili a testa). Tengono comunque saldamente il secondo posto e soprattutto svettano nel consumo di pasta, dove superano con  27,9 chili procapite all'anno qualsiasi concorrente.


Articoli correlati:
Andrenelli ad A.B. Tech Pizza Expo «Milano scelta giusta per il pizzaiolo»
Il pizzaiolo si fa manager A Milano per capire le strategie

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pizza fiera milano consumi pizza italia cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®