Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 10:01| 66555 articoli in archivio
HOME     EVENTI     GOURMET

Piatti bergamaschi e vino Marsala
alla cena degli Accademici

Piatti bergamaschi e vino Marsala alla cena degli Accademici
Piatti bergamaschi e vino Marsala alla cena degli Accademici
Pubblicato il 28 ottobre 2010 | 16:02

Marsala e Valcalepio si sono incontrati al ristorante Del Moro a Bergamo, per la cena ecumenica dell’Accademia italiana della Cucina, presieduta da Bonaventura Grumelli Pedrocca. Ospite d’onore Diego Maggio venuto da Marsala a presentare il suo libro “Ragioni e sentimenti nella Sicilia del vino”

Tra Bergamo e Marsala (Tp) i legami sono sempre stati intensi e cordiali, storici, patriottici, ma anche enogastronomici. Dei circa 200 bergamaschi che sbarcarono a Marsala nel 1860 con Garibaldi e cambiarono la storia italiana si sa ormai tutto. Sulla scia di quelle camicie rosse orobiche è nata una simpatia tra la provincia di Bergamo e quella di Trapani che più volte si è manifestata in incontri e gemellaggi anche ufficiali da parte della Camera di commercio e dell'amministrazione comunale. Si è anche cercato lo scambio di prodotti tipici dell'agricoltura. Valcalepio in cambio di Marsala? Farina di mais in cambio di capperi? Perché no?

Da sinistra: Roberto Magri, Diego Maggio, Bonaventua Grumelli e Lucio Piombi

Non vogliamo certo paragonare la storia e il blasone del vino Marsala (ben conosciuto già nell'Ottocento, è stato la prima Doc italiana nel 1932) con la breve vita del Valcalepio (Doc dal 1976). Nonostante la differenza di 'blasone”, i due vini si sono incontrati all'antico ristorante Del Moro, nel centro di Bergamo, per la cena ecumenica dell'Accademia italiana della Cucina, presieduta dal conte Bonaventura Grumelli Pedrocca (nella foto, secondo da destra), vicepresidente Lucio Piombi (nella foto, a destra), segretario Roberto Magri (nella foto, a sinistra). Ospite d'onore Diego Maggio (nella foto, secondo da sinistra), venuto da Marsala a presentare il suo libro: 'Ragioni e sentimenti nella Sicilia del vino”, edito da Gedit di Bologna.

Tradizioni rurali e dei buoni sapori, mediterraneo profondo, dolci ricordi, umori e amori, temperature e temperamenti, colture e culture, saperi e sapori, eroismi ed egoismi, intensità di relazioni umane, valorizzazione delle tante risorse, prospettive ragionevoli di progresso: tutto ciò si trova lungo le 260 pagine di questa pubblicazione di cui parla ormai tutta una certa Italia del buon gusto.

Ma a 'comunicare” la Sicilia, in maniera speciale, ancora una volta sono valse le affabulazioni di Diego Maggio, avvocato, presidente dei 'Paladini del Marsala”. Con varianti sul tema, molte città della Penisola vedono ormai abitualmente Diego Maggio svolgere la sua mission di connettore comunicazionale tra le aziende e i ristoratori, le belle tavole e i grandi chef.
 
La Sicilia del vino ha ancora una volta costituito un leit motiv inaspettato e affascinante. L'orgoglio di raccontare 'storia” e storie, valori e personaggi, umiltà e nobiltà. Momenti di autentico coinvolgimento emotivo degli Accademici bergamaschi hanno sottolineato le parole dell'ambasciatore siciliano, che ha fatto sentire tutti in viaggio attraverso l'isola del sole.  Con gli occhi lucidi, rievocando le struggenti parole di Paolo Borsellino per «una terra che un giorno sarà bellissima».

Ne è venuto fuori anche un dialogo a più voci – Lucio Piombi, Paolo Fusier, Bartolomeo Colleoni, Roberto Magri gli intervenuti - sul libro 'servito” tra un piatto e l'altro, insieme a due grandi Riserve di Marsala Vergine (Martinez e Bianchi) sui formaggi bergamaschi e agli stupendi Passiti di Pantelleria Nes e Nun (Pellegrino e Miceli) sul dessert.

Per completezza di cronaca, un 'bravo” allo staff di cucina di Chicco Coria per il 'capù di verza al magro con crema di taleggio”, gli 'scarpinòcc con erbette e formaggio fuso” e il 'bertagnì al latte con polenta”.  Il vino bergamasco è stato rappresentato dal Valcalepio Rosso dell'azienda Cavaga di Foresto Sparso.

Nel corso della serata è stato festeggiato il conte Nino Bonaventura Pedrocca che, dopo tanti anni di presidenza dell'Accademia, ha deciso di lasciare la carica per lasciare spazio a soci più giovani.


Articolo correlato:
Ragioni e sentimenti del vino Canto d'amore di Maggio alla Sicilia

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


marsala valcalepio bergamo cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®