Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 10 dicembre 2019 | aggiornato alle 01:37| 62477 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     BEVANDE     TENDENZE e MERCATO

Salumi e grappa, insieme? A volte Ma la grappa ha un destino da "single"

Salumi e grappa, insieme? A volte Ma la grappa ha un destino da
Salumi e grappa, insieme? A volte Ma la grappa ha un destino da "single"
Pubblicato il 09 novembre 2010 | 17:43

Difficile, perché per matrimonio si intende una relazione fissa e continuativa fra i due prodotti. Fra salumi e grappa si deve parlare di “tentativi di convivenza; ovvero di esperimenti di abbinamento estemporanei, divertenti e atti a provocare nuove sensazioni ai raffinati palati dei cultori

L'Anag è parte integrante del Gruppo italiano assaggiatori che, ancora in via di sviluppo, raccoglie assaggiatori di miele, di salumi, di vino, di aceto balsamico e di frutta e, anche, di grappa. La coordinatrice del gruppo di lavoro del Gia è Bianca Piovano dell'Onas (Organizzazione nazionale assaggiatori salumi) che ha riunito, lo scorso 5 novembre, nel bellissimo Castello di Acaja a Fossano (Cn) i rappresentanti delle varie Associazioni di categoria per un interessante convegno dal titolo: 'Matrimonio d'Autore ... i salumi si sposano con gli altri prodotti tipici: aceto balsamico tradizionale di Modena, miele, frutta, vino, grappa...”.

Per l'Anag. è intervenuto l'avvocato Lucio Piombi (nella foto) che ha esposto, dinnanzi a un foltissimo uditorio e ottenendo sinceri applausi, la sua relazione dal tema 'è possibile parlare di matrimonio fra salami e grappa?".

«Difficile, perchè per matrimonio si intende una relazione fissa e continuativa fra i due prodotti» ha detto Piombi. «Per essere più concreti, fra salumi e grappa si deve parlare di 'tentativi" di convivenza; ovvero di esperimenti di abbinamento estemporanei, divertenti o sconvolgenti atti a provocare sempre nuove sensazioni ai raffinati palati dei cultori dell'enogastronomia».

«Partiamo dunque dal concetto che la grappa in cucina può essere usata per arricchire ed esaltare alcuni sapori di preparazioni culinarie che di per sè hanno gusto anonimo o ripetitivo; oppure, con effetto opposto, talvolta mitiga le rugosità e le asprezze di alcuni cibi. Innumerevoli sono le ricette messe a punto anche da grandi chef coinvolti in manifestazioni gastronomiche, culturali, regionali e promozionali - ha spiegato Piombi -. In questa ottica si può sperimentare un connubio anche fra i piatti con base salumi, che hanno quasi sempre una notevole componente grassa, e la grappa».

«Salsicce, cotechini, lardo sono cibi sicuramente adatti a essere sperimentati in cotture aventi la grappa quale ingrediente. Ma poichè la grappa ha già molti altri importanti 'matrimoni” (grappa e pasticceria, grappa e frutta, grappa e cioccolato, caffè e grappa, latte-miele e grappa) forse è inutile forzare eccessivamente la fantasia in sperimentazioni, anche se, in una degustazione di qualche tempo fa, la "fettina di lardo spruzzato di grappa su crostino caldo...” è stato un antipasto che ha avuto la più viva approvazione».

Ha terminato, il relatore, esprimendo, tuttavia, la sua opinione che la grappa ha in prevalenza la tendenza ad essere 'single” poichè le grappe eccelse, e si pensi, ad esempio, a quelle lungamente invecchiate, vanno preferibilmente assaporate da sole, con concentrazione e intimità.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salumi grappa anag piombi cibo Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).