Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 luglio 2020 | aggiornato alle 18:59| 66544 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Menu locale e a km zero
Mensa in salute per bimbi bergamaschi

Menu locale e a km zero 
Mensa in salute per bimbi bergamaschi
Menu locale e a km zero Mensa in salute per bimbi bergamaschi
Pubblicato il 06 aprile 2011 | 14:45

Qualcosa di bergamasco, come la polenta o i casoncelli, è presente nelle mense scolastiche ma il progetto, che è stato denominato “Mangio locale e penso universale”, si propone di portare con maggiore frequenza i cibi del territorio nelle mense scolastiche e avvicinare i bambini all’agricoltura

Il menu a chilometro zero, preparato con prodotti del territorio, entra nella scuola bergamasca grazie a un patto di collaborazione tra Comune di Bergamo, Coldiretti, SerCar (l'azienda che da anni ha in appalto la refezione scolastica in 10 istituti comprensivi della città, per un totale di 5mila pasti giornalieri) e la società Bergamo Servizi Pubblici.

«Già adesso qualcosa di bergamasco, come la polenta o i casoncelli, è presente sulle mense scolastiche - afferma Marco Carrara della SerCar - ma il progetto, che è stato denominato 'Mangio locale e penso universale”, si propone di portare con maggiore frequenza i cibi del territorio sulle mense scolastiche per far acquisire ai ragazzi maggiore consapevolezza sull'alimentazione, l'agricoltura e il territorio, perchè una sana educazione alimentare comincia in classe».

Quest'anno si è iniziato con tre giornate dimostrative, una sorta di prova per il prossimo anno scolastico, quando il progetto andrà a regime, completato con una serie di visite che una ventina di classi effettueranno gratuitamente in Fattorie didattiche, dove i bambini osserveranno direttamente il percorso del cibo dal campo alla tavola.

Una di queste giornate è stata ieri, quando nelle scuole servite da SerCar è stato proposto un menu a 'chilometro zero”, con piatti elaborati secondo i principi di un'alimentazione equilibrata, ma anche considerando la varietà e la stagionalità dei cibi, utilizzando proposte di alimenti tipici dell'agricoltura locale: zuppa di cereali, arrosto di manzo con patate e verdura, yogurt.

Per la circostanza il sindaco di Bergamo Franco Tentorio (nella foto, a destra) e l'assessore all'Istruzione Danilo Minuti (nella foto, a sinistra) hanno partecipato al pranzo nel refettorio dell'istituto comprensivo 'Alberico da Rosciate”, in via Codussi. «Abbiamo voluto questo progetto – hanno sottolineato - perché oggi, molto spesso, le giovani generazioni, vivendo lontane dalla campagna, corrono il rischio di perdere conoscenze preziose sui ritmi della natura, sulle tradizioni, i paesaggi rurali, l'origine dei cibi che consumano. Aiutiamo la nostra agricoltura, usiamo materie prime garantite e porteremo i ragazzi in fattoria per far conoscere il lavoro degli agricoltori».

Insieme al sindaco e all'assessore Minuti hanno partecipato all'incontro il presidente del Consiglio di amministrazione di Bergamo Servizi, Stefano Rovetta e il presidente provinciale di Coldiretti, Giancarlo Colombi, accolti dal capo di istituto Anna Lucina Trapletti.

«L'obiettivo – ha affermato Colombi – è di ridare centralità al ruolo del produttore agricolo, sottolineando l'importanza che riveste nella filiera del cibo. Alla politica non chiediamo soldi ma coraggio di scelte adeguate».

Queste le aziende agricole di Coldiretti che hanno aderito al progetto di ristorazione scolastica a 'chilometro zero”: Mio Orto di Carobbio degli Angeli, Salera Pierluigi di Martinengo, Guarnerio Adalberto di Pontirolo Nuovo, Perletti Albino di Martinengo, cooperativa Monti e Laghi di Vigolo, Andreini Marino di Antegnate, Le fragole di Sabrina di Ciserano, Miriam di Trescore Balneario, Latteria sociale di Valtorta.

L'incontro alla 'Rosciate” si è chiuso con una intervista che alcuni alunni delle classi quinta elementare e prima media hanno posto al sindaco. Alla domanda sui suoi gusti gastronomici, Tentorio ha confessato di amare molto la pasta in tutti i modi, ma soprattutto al pesto, visto che sua moglie è di origine ligure.


Articolo correlato:
Mangio locale e penso universale Il km zero nelle scuole di Bergamo

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


km 0 menu salute cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®