Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 03 agosto 2021 | aggiornato alle 15:17 | 76944 articoli in archivio

Stress da prova d'esame? Bere tanta acqua aiuta la memoria

Per mantenere al massimo la concentrazione, la lucidità e rafforzare le capacità mnemoniche è fondamentale non dimenticare mai di bere molta acqua. Alcuni test psicologici indicano infatti che una disidratazione pari al 2% del peso corporeo comporta una diminuzione significativa della memoria

22 giugno 2011 | 15:33

Stress da prova d'esame? Bere tanta acqua aiuta la memoria

Per mantenere al massimo la concentrazione, la lucidità e rafforzare le capacità mnemoniche è fondamentale non dimenticare mai di bere molta acqua. Alcuni test psicologici indicano infatti che una disidratazione pari al 2% del peso corporeo comporta una diminuzione significativa della memoria

22 giugno 2011 | 15:33

In piena prova d'esame? Non dimenticare mai di bere acqua: per mantenere al massimo concentrazione, lucidità e capacità mnemoniche una corretta idratazione è fondamentale. «Alcuni test psicologici indicano che una disidratazione pari al 2% del peso corporeo comporta una diminuzione significativa della memoria a breve e a lungo termine e dei tempi di reazione a uno stimolo», afferma Alessandro Zanasi dell'Università di Bologna, esperto dell'Osservatorio Sanpellegrino. «Affinché tutte le capacità intellettive ritornino alla normalità è sufficiente bere un bicchiere d'acqua o due».

Per affrontare al meglio gli esami - ormai alle porte per i diciotto-diciannovenni alle prese con l'esame di maturità, ma anche per i quattordicenni che devono concludere la terza media e per gli undicenni di quinta elementare - l'acqua è indispensabile soprattutto nei mesi più caldi, quando i livelli di disidratazione aumentano, spiega l'esperto. Gli effetti negativi di una scarsa idratazione possono infatti essere diversi, dalle vertigini alla stanchezza, a cui si associano riduzione della concentrazione, dell'attenzione e della memoria a breve termine.

«In particolare - continua Zanasi - l'acqua minerale contiene oligoelementi che apportano nutrienti privi di calorie e che reintegrano i liquidi e i sali persi con il sudore durante queste calde giornate. è quindi consigliabile scegliere acque ricche di calcio, utile alla trasmissione degli impulsi nervosi, di magnesio e sodio, per la regolazione del bilancio idrico».


Fonte: Asca


Articoli correlati:
Dritte antistress per gli esami Gli alimenti 'in” e quelli 'out”
Notti prima degli esami... Ecco la dieta anti stress

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini Abruzzo