Feudo Arancio
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 29 febbraio 2020 | aggiornato alle 10:48| 63726 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

In 10 anni dimezzate le cantine Fedagri Ma è cresciuta la superficie media

In 10 anni dimezzate le cantine Fedagri Ma è cresciuta la superficie media
In 10 anni dimezzate le cantine Fedagri Ma è cresciuta la superficie media
Pubblicato il 02 settembre 2011 | 17:47

Dal 2000 al 2010 drastica riduzione delle aziende (-52%) ma la superficie investita a vigneto è scesa solo del 12% con un aumento della superficie media aziendale dell’82%. Nello stesso periodo, le cooperative vitivinicole di Fedagri sono diminuite (-10,8%), in crescita invece il fatturato (+32,7%)

Dal 2000 al 2010 drastica riduzione delle aziende (-52%), ma la superficie investita a vigneto è scesa solo del 12%, con un aumento della superficie media aziendale dell'82%. Nello stesso periodo, le cooperative vitivinicole di Fedagri sono diminuite (-10,8%), in crescita invece il fatturato (+32,7%)
 
Negli ultimi dieci anni, secondo le rilevazioni del Censimento dell'Agricoltura dell'Istat, le aziende vinicole italiane si sono dimezzate: nel 2000 erano censite 791mila aziende viticole, che sono diventate 383mila nel 2010, con una contrazione pari al 52%. Un dato che tuttavia va analizzato insieme a quello relativo alla superficie investita a vigneto, diminuita tra i due censimenti solo del 12% (dai 717mila ettari del 2000 si è scesi ai 632.140 del 2010), con una superficie media aziendale che è di conseguenza lievitata dell'82%: dieci anni fa era di 0,9 ettari, oggi di 1,6.

«Questi dati - commenta il presidente di Fedagri-Confcooperative Maurizio Gardini - attestano che nel decennio appena trascorso a scomparire siano state prevalentemente le imprese di piccole e piccolissime dimensioni: il fatto che la consistenza media dei vigneti aziendali sia aumentata di oltre l'80% va proprio nella direzione di un progressivo superamento della polverizzazione, contribuendo in misura significativa alla ristrutturazione e rafforzamento del comparto vitivinicolo nazionale».

«A nostro avviso, e ciò vale in generale per tutto lo scenario agricolo italiano - aggiunge Gardini - occorre evitare il sottodimensionamento, poiché altrimenti per molte delle nostre imprese c'è il rischio della marginalità. Le imprese vanno al contrario aiutate a crescere in dimensioni, attraverso aggregazioni e processi di fusione che le rendano più forti e che aiutino le nostre filiere ad essere maggiormente strutturate».

La polverizzazione in micro-imprese non è dunque sinonimo di redditività. Lo confermano i flussi interni al mondo cooperativo vitivinicolo di Fedagri che, nello stesso intervallo preso ad esame, ha conosciuto anch'esso un ridimensionamento, pur se molto contenuto, nel numero delle aziende (-10,8%) e dei soci (-22,9%): di contro, però, è aumentato il numero degli addetti e il fatturato è passato da 1,9 a 2,6 miliardi di euro. Con un incremento quindi della redditività della base sociale.


Italia: Numero aziende, superfici investite e superfici per azienda.

Aziende (n.)

Superfici (ha)

Superficie media aziendale (ha)

2000

2010

2010/2000 %

2000

2010

2010/2000 %

2000

2010

2010/2000 %

791.091

383.645

-52

717.334

632.140

-12

0,9

1,6

82

 Fonte: Istat


© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino aziende fedagri Italia a Tavola Enonews tendenze mercato

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®