Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 luglio 2020 | aggiornato alle 16:59| 66520 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Italiani cuochi casalinghi Dimezzate le cene al ristorante

Italiani cuochi casalinghi Dimezzate le cene al ristorante
Italiani cuochi casalinghi Dimezzate le cene al ristorante
Primo Piano del 22 settembre 2011 | 12:38

Le cene fuori sono calate del 50% secondo un’indagine di Federconsumatori (1,5 volte al mese nel 2010 rispetto a 3 volte del 2002). Ma gli italiani si cimentano ai fornelli: boom per la vendita di libri di cucina e cresce l’interesse per la cucina bio con una spesa di oltre 3 miliardi di euro

Italiani, food Lovers di tradizione e di forchetta, in tempo di crisi non rinunciano alla passione per la buona tavola. Ridimensionate le cene al ristorante, calate del 50% secondo un'indagine di Federconsumatori (1,5 volte al mese nel 2010 rispetto a 3 volte del 2002), mettono le mani in pasta e riscoprono il gusto dei manicaretti fatti in casa.



Cimentarsi con maestria tra pentole e fornelli non è più roba da casalinghe ma un vero e proprio trend. Ecco, allora, che svettano in cima alle classifiche di vendita i libri di cucina (+87,4%) e l'interesse per videoricette, food blog, programmi tv e applicazioni per smartphone dedicate cresce in maniera esponenziale (dati Nielsen). E quando programmi e libri non bastano più, arrivano in aiuto ai gastrofanatici del web i corsi di cucina degli chef.

«Negli ultimi anni - spiega Gianni Aste, chef del centro di cure mediche e benessere Casa Raphael, di Roncegno in provincia di Trento -, la curiosità verso piatti e ricette coinvolge un pubblico ampio sia dal punto di vista sociale che anagrafico. Dalla commessa al direttore banca, dalla manager al padre di famiglia, tutti vogliono farsi guidare nella scoperta di sapori e combinazioni sempre nuovi, complice il ritrovato piacere di cucinare per sé e gli amici. D'altronde, il cibo è da sempre simbolo di convivialità oltre che un piacere a cui difficilmente noi italiani riusciamo a sottrarci».

La passione per la cucina, dunque, non ha sesso né età. Ad affollare le fila degli allievi dei corsi non troviamo solo le donne (che per l'84% hanno ancora il piacere di dedicare tempo ai fornelli)  ma anche gli uomini sempre più interessati all'arte culinaria (il 43% di loro ormai si occupa regolarmente della cucina di casa); non solo adulti dal palato raffinato ma anche giovani, stufi della semplicità del solito piatto unico e veloce (dati Centro Studi Fipe-Confcommercio).

A spingere i fanatici del cibo a frequentare con perseveranza le lezioni, sono la noia per un ricettario visto e rivisto insieme al desiderio di combinare alla cucina casalinga un pieno di salute. Cresce, infatti, l'interesse per la cucina biologica e biodinamica che traina le vendite dei prodotti bio (+12% nel primo quadrimestre del 2011) con una spesa di oltre 3 miliardi di euro, valore addirittura triplicato negli ultimi 10 anni (dati Ismea-Ac Nielsen).

«Quella del buon cibo come specchio di una buona salute - afferma Aste – è diventata una convinzione molto radicata. Durante i miei corsi di cucina biodinamica, incontro spesso persone che restano stupite dal fattore benefico che un determinato alimento, coltivato secondo natura e combinato ad arte, può avere sul nostro organismo. Anche chi è affetto da allergie o intolleranze alimentari riscopre la vivacità e il gusto della buona tavola. Come?! Con una golosa fetta di torta sacher senza glutine, farina e latticini...».

Nonostante le trasformazioni sociali ed economiche, il Belpaese si conferma, dunque, patria dei gourmet: il 91,5% degli italiani manifesta ancora grande attenzione alla ricerca di ingredienti di qualità per la preparazione dei propri manicaretti, il 91% ritiene il cibo un piacere e l'87,5% utile ad una buona salute (dati Centro Studi Fipe-Confcommercio).

Tramontata l'era dell'innovazione e della scoperta culinaria come baluardo della ristorazione, vince il connubio tra italiani e fornelli supportato dall'amore per i sapori genuini e dall'attenzione per uno stile di vita sano.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cucinare crisi casa ristorante cene consumi alimenti consumi Italia a Tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

22/09/2011 14:28:00
1) Io cucino di più e bio!
Sono assolutamente d'accordo e condivido. Anche io vado meno al ristorante e cucino di più. è prima di tutto più salutare, si risparmia ed è anche più divertente. I prodotti Bio, poi, sono ancora sottovalutati. Fidatevi, sono buoni e genuini.



ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Orobica Pesca
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®