Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 14 agosto 2020 | aggiornato alle 01:35| 67215 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI

Il regno della pizza napoletana
tra new wave e tradizione

Il regno della pizza napoletana tra <em>new wave</em> e tradizione
Il regno della pizza napoletana tra new wave e tradizione
Pubblicato il 17 ottobre 2011 | 10:21

Antonio Pace, patron del blasonato Ciro a Santa Brigida a Napoli, mostra come la tradizione più autentica della pizza napoletana con la mozzarella di bufala campana Dop si sposi perfettamente con la new wave che mixa sapientemente fiordilatte di Agerola, Pecorino sardo, Grana Padano e Parmigiano

Prosegue e si consolida la new wave della vera pizza napoletana. Al bando le disinvolte invenzioni di topping che sortivano il solo effetto di rendere apparentemente accattivante un offering reso inutilmente vasto a scapito di una qualità la cui caduta tendenziale poco giovava alla salute del consumatore ed al permanere dell'affezione verso un piatto che il mondo ci invidia e ci copia.

Della seria coerenza della new wave, se ne è avuta soddisfacente dimostrazione andando a casa del decano dei pizzaioli napoletani: Antonio Pace, patron del blasonato ristorante pizzeria 'Ciro a Santa Brigida”. Via Santa Brigida è ortogonale a Via Toledo, la strada dello struscio piano di Napoli stracittadina.

Si davano per acquisiti i prodromi della qualità, ovvero tempi di lievitazione mai inferiori alle dodici ore e scrupolosa attenzione alla bontà degli ingredienti, per passare alla disanima, nella virtuosa armonia di termini che contrapposti assolutamente non sono (neanche come fonemi): tradizione ed innovazione, a scoperte e riscoperte di gustosi topping.

Primo dilemma: fiordilatte di Agerola (da latte vaccino) oppure mozzarella di bufala campana Dop? Salomonica la risposta: l'uno e l'altra. In pari dignità. Un ottimo fiordilatte, tagliato a listelli non molto spessi e adagiato in entrata forno sul disco di pizza già colorato, inumidito ed insaporito da sapienti spalmate di passata di pomodoro San Marzano Dop, contribuisce da attore protagonista all'esito eccellente di pizza della tradizione che ancor di più ad essa autorevolmente si richiama laddove si aggiunga al top anche un'oculata pioggerellina (l'abbondanza storpierebbe) di Pecorino Sardo Dop grattugiato.

Eccoci adesso al contrappunto armonioso di tradizione ed innovazione; e che pioggerellina sia, in alternativa al Pecorino Sardo Dop, di Grana Padano Dop oppure di Parmigiano-Reggiano Dop. Abbiamo constatato eccellenza di risultato anche in questi casi: varia il gusto, permane una spiccata gradevolezza organolettica, invaria il corretto abbinamento che, a nostro sommesso avviso, è con un sontuoso Fiano di Avellino Docg: il top dell'equilibrio. Né sterilmente ancillare, né prepotentemente soverchiante.

Della tradizione è anche la pizza che vede come sua componente distintiva la provola di bufala. Ne siamo mèntori, e ovviamente siamo in copiosa quanto gaia ed autorevole compagnia.

La Mozzarella di Bufala Campana Dop è attenta quanto ospitale padrona di casa (encomiabile merito va reso al binomio direttore – presidente dell'eponimo consorzio, rispettivamente Antonio Lucisano e Domenico Raimondo) e sa così generosamente accogliere e duettare con due eccellenze casearie del Nord: l'Asiago mezzano Dop ed il Gorgonzola piccante Dop.

Della pizza dell'Altopiano si è già parlato allorquando (scorso luglio) essa debuttò ad Asiago ad emblema della vicinanza Nord Sud. Ingredienti del Nord l'Asiago mezzano dop e lo Speck dell'Alto Adige Igp, ingredienti del Sud il Pomodoro del Piennolo del Vesuvio Dop e l'olio extravergine di oliva Terre Aurunche (divenuto Dop la scorsa settimana).

L'interpretazione del Maestro Pace, con il prode pizzaiolo Luigi, contempla la coesistenza della mozzarella di bufala campana dop con l'Asiago mezzano dop. Va bene.

La mozzarella di bufala campana Dop permane anche con il gorgonzola piccante Dop  e ne sortisce pizza di intrigante sapore e meritevole di grande successo. Azzardiamo, faceta crasi adoperando, un nome: 'gorella”!

La pizza quale saporito enabler di una rete virtuosa che tiene schiuse le porte ai tesori del nostro patrimonio caseario affinché, con palese approccio empirico, talvolta in meandri di dimentiche tradizioni scavando, si corrobori la new wave e sempre più e sempre meglio la vera pizza napoletana sia la trasposizione nel piatto del caldo sole che tutti scalda.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pizza napoli mozzarella campana Italia a Tavola aggiornamenti pizzaiolo pizza

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®