Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 30 luglio 2021 | aggiornato alle 15:55 | 76884 articoli in archivio

A febbraio torna il Tour de Sas Scialpinismo nel cuore delle Dolomiti

La quarta edizione della gara di scialpinismo Tour De Sas avrà luogo il 5 febbraio 2012 in Alta Badia e si svolgerà nel pieno rispetto della natura, all’interno del Parco naturale Fanes-Sennes-Braies, Patrimonio naturale dell’Umanità Unesco. Da non perdere anche la Maratona de les Dolomites

13 gennaio 2012 | 10:20

A febbraio torna il Tour de Sas Scialpinismo nel cuore delle Dolomiti

La quarta edizione della gara di scialpinismo Tour De Sas avrà luogo il 5 febbraio 2012 in Alta Badia e si svolgerà nel pieno rispetto della natura, all’interno del Parco naturale Fanes-Sennes-Braies, Patrimonio naturale dell’Umanità Unesco. Da non perdere anche la Maratona de les Dolomites

13 gennaio 2012 | 10:20

Grande attesa per la quarta edizione della gara di scialpinismo Tour De Sas, che si svolgerà il 5 febbraio 2012 con partenza e arrivo a Badia e per la quale sono attesi nomi di spicco a livello nazionale e internazionale.

Come già negli anni scorsi, gli atleti dovranno effettuare il giro attorno al Sasso della Croce, affrontando ben quattro salite e quattro discese. Il percorso di 26 km cairca per un dislivello di 2.100 m si snoderà dalla stazione a valle della seggiovia Santa Croce in direzione delle praterie di  Armentara (1.800 m), a seguirsi discesa verso la frazione di Spessa (1.600 m) e successiva salita verso il Parco naturale Fanes-Sennes-Braies, affrontando il duro passo di S. Antonio (2.466 m). Arrivati al rifugio Lavarella (2.042 m) nel cuore del parco, i concorrenti continueranno la salita verso il Monte Cavallo per poi affrontare la spettacolare discesa attraverso la forcella La Varella (2533 m) e continuando fino al traguardo, posto a pochi passi dal rifugio Lée (1.825 m). I tratti più impegnativi saranno affrontati sul Sasso delle Nove (2.639 m) e salendo alla forcella di 'Pizes da Lé” poco sopra forcella Medesc (2.774 m).

Tour de Sas all'insegna dell'ambiente
La manifestazione si svolgerà nuovamente nel pieno rispetto dell'ambiente e della natura circostanti. Il percorso si snoda, infatti, in parte, all'interno del Parco naturale Fanes-Sennes-Braies, nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio naturale dell'Umanità Unesco. I collaboratori rinunceranno all'uso di motoslitte e altri veicoli per portare il materiale necessario per la segnaletica sul percorso. Tutto sarà portato dagli aiutanti con sci ai piedi. Anche il giorno della gara i veicoli a motore saranno a disposizione esclusivamente per garantire la sicurezza degli atleti.

Oltre al lato competitivo, la manifestazione di scialpinismo, inserita nel circuito della Coppa delle Dolomiti e del Südtirol-Cup, ha uno scopo ben preciso: aumentare la conoscenza dello sci alpinismo in Alta Badia, e far visitare agli atleti che partecipano alla gara, le Dolomiti. Luoghi dove non arrivano gli impianti di risalita, montagne e cime, che, normalmente, si ammirano soltanto in estate.

In accordo con la Maratona de les Dolomites (www.maratona.it), alcuni fortunati concorrenti potranno vincere la partecipazione alla 26ª edizione della gara ciclistica.

La formula è semplice, vincerà il concorrente maschile e femminile che si avvicinerà il più possibile al tempo ideale. In pratica la somma tra tempo del vincitore e il tempo dell'ultimo concorrente, il risultato sarà poi diviso a metà.

Per la competizione, gli organizzatori dell'evento sportivo, l'Asd Badiasport, capitanata da Daniele Irsara, adotterà il regolamento della Fisi Inoltre, è stata inoltrata la richiesta per l'omologazione per gare a livello internazionale alla Ism (Federazione internazionale scialpinismo).


Credito foto: Tour de Sas 2009

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali