Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 03 agosto 2020 | aggiornato alle 13:50| 67046 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Turismo italiano nel 2011
Competitivo contro la crisi

Turismo italiano nel 2011 Competitivo contro la crisi
Turismo italiano nel 2011 Competitivo contro la crisi
Primo Piano del 23 gennaio 2012 | 15:30

I dati mostrano un +2,3% di presenze turistiche (+0,3% italiani e +5,3% stranieri) che dimostrano la competitività delle nostre imprese. Competitività confermata peraltro dall’Istat, che indica come a un'inflazione 2011 al 2,8% gli alberghi abbiano contribuito aumentando le tariffe solo dell’1,8%

«Il comparto alberghiero italiano chiude il 2011 con risultati completamente in controtendenza rispetto all'andamento mondiale dell'economia»: è questo il commento del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (nella foto), alla lettura dei risultati finali dell'analisi campionaria svolta periodicamente dalla Federazione su un gruppo di oltre mille imprese ricettive distribuite sull'intero territorio nazionale.



I dati mostrano un +2,3% di presenze turistiche, determinate da un modesto +0,3% degli italiani e un significativo +5,3% degli stranieri che confermano in modo inequivocabile la competitività delle nostre imprese. Competitività confermata peraltro dall'Istat che indica come a una inflazione 2011 al 2,8% gli alberghi abbiano contribuito aumentando le tariffe solo dell'1,8%.

«Sul fronte dei collaboratori - continua Bocca - nel 2011 siamo poi riusciti a frenare l'emorragia di occupati registrati negli anni precedenti e chiudiamo con un saldo tra lavoratori a tempo indeterminato e a tempo determinato leggermente negativo per uno 0,3%. Per comprendere appieno la significatività di questi dati basti pensare che nel 2009 le presenze registrarono una flessione del 3,8% ed i lavoratori un saldo del -4,7% e nel 2010 ad un lieve incremento delle presenze (+0,4%) si contrappose un saldo del -2,4% di lavoratori».

Bernabò BoccaNel decennio 2000-2010 l'occupazione nel turismo è cresciuta, come sostenuto dalla Banca d'Italia,  del 28,9% a fronte di un calo del 7,8% degli addetti nell'industria. «Il 2011 quindi - evidenzia il presidente degli albergatori italiani - ha rappresentato un ulteriore ed autentico punto di svolta che, purtroppo, ha trovato nell'evolversi della crisi internazionale altri elementi di avversione».

«Il varo della manovra 'salva-Italia” - sottolinea Bocca - stando alle elaborazioni del nostro Centro Studi, produrrà tra Imu e aumento dell'Iva un aggravio fiscale quantificabile per il solo 2012 in quasi 600 milioni di Euro, ai quali andranno aggiunte le concessioni demaniali e la mina dell'imposta di soggiorno che a macchia di leopardo e senza una quantificazione omogenea finirà inevitabilmente col creare forme di disparità tariffaria e di concorrenza sleale tra località limitrofe e a medesima offerta turistica».

«Nonostante ciò, tuttavia, il nostro appoggio al Governo Monti e al ministro del Turismo, Piero Gnudi, rimane indiscusso - conclude Bocca - pur nella chiara evidenza che il settore avrà sempre più esigenza di regole elastiche nel mercato del lavoro, soprattutto per le località stagionali e di strumenti di promozione e commercializzazione adeguati all'evoluzione dei tempi nei quali viviamo».

  • GENNAIO: +3,3% di presenze (ed il -1% di lavoratori occupati di cui -2,5% a tempo indeterminato e +2% a tempo determinato)
  • FEBBRAIO: -4,4% di presenze (ed il -1,3% di lavoratori occupati di cui -2,4% a tempo indeterminato e +1,3% a tempo determinato)
  • MARZO: +1,6% di presenze (ed un +0,1% di lavoratori occupati di cui -1,3% a tempo indeterminato e +3% a tempo determinato)
  • APRILE: +5,7% di presenze (ed un +2,1% di lavoratori occupati di cui -0,8% a tempo indeterminato e +6,1% a tempo determinato)
  • MAGGIO: -5,1% di presenze (ed un -2,4% di lavoratori occupati di cui -3,3% a tempo indeterminato e -1,2% a tempo determinato)
  • GIUGNO: +8,7% di presenze (ed un -0,9% di lavoratori occupati di cui -3,3% a tempo indeterminato e +1,3% a tempo determinato)
  • LUGLIO: 0,0% di presenze (ed un +0,8% di lavoratori occupati di cui -2,9% a tempo indeterminato e +3,5% a tempo determinato)
  • AGOSTO: +3,5% di presenze (ed un 0,0% di lavoratori occupati di cui -3,1% a tempo indeterminato e +2,5% a tempo determinato)
  • SETTEMBRE: +5,9% di presenze (ed un +1,3% di lavoratori occupati di cui -2% a tempo indeterminato e +4,5% a tempo determinato)
  • OTTOBRE: +5,4% di presenze (ed un +2,2% di lavoratori occupati di cui -2,1% a tempo indeterminato e +8,7% a tempo determinato)
  • NOVEMBRE: +1,4% di presenze (ed un -2,8% di lavoratori occupati di cui -4,1% a tempo indeterminato e +0,5% a tempo determinato)
  • DICEMBRE: -2,2% di presenze (ed un -2,6% di lavoratori occupati di cui  -3,6% a tempo indeterminato e -0,8% a tempo determinato)

TOTALE GEN-DIC: +2,3% di presenze (e -0,3% di lavoratori occupati di cui -2,6% a tempo indeterminato e +2,8% a tempo determinato)



Articoli correlati:
Federalberghi: Crolla il turismo Una bufala i dati della Brambilla
Anno nero per il turismo natalizio -8% per il settore nel 2011
Turismo delle feste in equilibro Ma si rischia il crollo con le tasse
Giù i prezzi degli alberghi europei In Italia ribassi record
Il turismo raffredda l'inflazione ...Iva permettendo!

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo federalberghi hotel Italia a Tavola turismo Tendenze servizi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®