Feudo Arancio
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 23 febbraio 2020 | aggiornato alle 01:24| 63605 articoli in archivio
Feudo Arancio
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI

Consorzio del vino Nobile di Montepulciano - SCHEDA

Consorzio del vino Nobile di Montepulciano - SCHEDA
Consorzio del vino Nobile di Montepulciano - SCHEDA
Pubblicato il 02 febbraio 2008 | 17:37

Piazza Grande, 7 - 53045 Montepulciano (Si)
Tel 0578 757812 - Fax 0578 758213
info@consorziovinonobile.it
www.consorziovinonobile.it

Federico CarlettiPresidente: Federico Carletti
Vicepresidente: Fabrizio Sallusti
Direttore: Paolo Solini
Area vitata globale: 1.963 ha (di cui circa 400 di Chianti Colli Senesi, 1.207 di vigneti iscritti all'albo del vino Nobile di Montepulciano, 350 di vigneti iscritti all'albo del Rosso di Montepulciano)
Volumi totali 2007: 8.008.027 bottiglie di Nobile di Montepulciano Docg e 3.169.493 di Rosso di Montepulciano Doc commercializzate
Vini Docg: vino Nobile di Montepulciano
Vini Doc: Rosso di Montepulciano, vin santo di Montepulciano

Aziende associate:
1. Agricola Gavioli S.r.l.
2. Antico Colle
3. Avignonesi S.p.a.
4. Azienda agricola Borghini Baldovinetti Averardo
5. Azienda agricola Godiolo
6. Azienda agricola Belvedere Colonna
7. Azienda agricola Canneto
8. Azienda agricola Casale
9. Azienda agricola Chiasserini
10. Azienda agricola Crociani
11. Azienda agricola Ercolani Carlo e Marco
12. Azienda agricola Fattoria Pulcino
13. Azienda agricola Il Faggeto
14. Azienda agricola Il Greppo
15. Azienda agricola Il Pantano
16. Azienda agricola La Calonica
17. Azienda agricola La Ciarliana di Frangiosa Luigi
18. Azienda agricola Lombardo
19. Azienda agricola Metina di Anselmetti Monica
20. Azienda agricola Nottola S.r.l.
21. Azienda agricola Pinzi Pinzuti
22. Azienda agricola Podere Casanova
23. Azienda agricola Poggio alla Sala
24. Azienda agricola Poggio Fasciano
25. Azienda agricola Poliziano
26. Azienda agricola Salcheto
27. Bindella
28. Boscarelli
29. Buracchi
30. Cantina del Giusto
31. Cantina Gattavecchi
32. Cantina Pulcino
33. Cantina Tanagatta
34. Cantine Innocenti
35. Capoverso
36. Carpineto
37. Contucci
38. Corte alla Flora
39. Dei di Maria Caterina Dei
40. Fanetti
41. Fassati
42. Fattoria del Cerro
43. Fattoria della Talosa
44. Fattoria di Palazzo Vecchio
45. Fattoria Le Casalte
46. I Cipressi
47. I Poderi di San Gallo
48. Icario
49. Il Conventino
50. La Bandita e Lunadoro
51. La Braccesca S.a.s.
52. Le Tre Berte
53. Montenero
54. Palazzo Bandino
55. Podere Il Macchione
56. Podere Le Bèrne
57. Podere San Giovanni
58. Poderi Sanguineto I e II
59. Romeo - Viticoltore in Montepulciano
60. Tenimenti Angelini - Tenuta Tre Rose
61. Tenuta di Gracciano
62. Tenuta Valdipiatta
63. Terra Antica
64. Terre di Paterno
65. Torcalvano Gracciano
66. Triacca - Tenuta Santavenere
67. Vecchia Cantina di Montepulciano
68. Villa Sant'Anna

 

Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano
 Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano è nato nel 1965 con l'obiettivo di tutelare e promuovere l'immagine del Vino Nobile di Montepulciano in Italia e nel mondo e, successivamente, anche quella del Rosso e del Vin Santo; attualmente i soci del Consorzio sono 229 e rappresentano circa il 90% della superficie vitata, ovvero quasi la sua totalità; gli imbottigliatori soci sono 67 sui 90 totali. Proprio in virtù di questa sua ampia rappresentatività, dal 2004 il Consorzio svolge, su delega del ministero delle Politiche agricole in virtù dell''Erga omnes”, le funzioni di controllo sulla tutta la filiera produttiva.

Attività e finalità del Consorzio
Il Consorzio del Vino Nobile oltre all'attività di controllo e vigilanza sulla base dei propri disciplinari di riferimento, è coinvolto in maniera diretta in altre attività, fondamentali per la protezione e la valorizzazione del Vino Nobile di Montepulciano in Italia e nel mondo.

Gestione e salvaguardia del disciplinare e della Denominazione
Oltre a determinare i criteri produttivi dei tre disciplinari (Vino Nobile Docg, Rosso Doc e Vin Santo Doc) il Consorzio da qualche anno è ormai impegnato in una intensa attività di controllo e tutela del marchio a livello internazionale. A questo proposito il Consorzio, attraverso i propri studi legali, nel 2006 ha registrato il marchio 'Vino Nobile” presso l'Uami (Ufficio per l'armonizzazione del mercato interno), l'organo giudiziario europeo addetto alla registrazione dei marchi. In precedenza inoltre il marchio 'Vino Nobile di Montepulciano” era stato già registrato presso i principali mercati di riferimento al fine di prevenire e combattere le contraffazioni del prodotto.

Vigilanza sulla corretta osservanza dei disciplinari da parte dei produttori
Il Consorzio è dotato di uno staff di tecnici e agronomi che giornalmente effettuano controlli in vigna, in cantina e sul prodotto finito per verificare che i produttori seguano i vari disciplinari dei prodotti che fanno riferimento alla Denominazione. Questo sistema di controlli, che dal 2004 è esteso anche alle aziende non associate sulla base del decreto ministeriale conosciuto come 'Erga omnes”, garantisce l'unicità del prodotto Vino Nobile di Montepulciano in tutto il mondo permettendo alla denominazione di mantenere il blasone del prodotto.

Assistenza alle aziende associate
Il Consorzio tra le proprie attività offre un servizio di assistenza tecnica alle proprie aziende su vari settori d'interesse agevolando il lavoro burocratico giornaliero dei singoli produttori. In particolare vengono organizzati incontri tecnici formativi aperti a tutti gli associati condotti da docenti esterni con qualifiche specifiche per l'argomento trattato. I settori di maggiore interesse vanno dalla legislazione vitivinicola italiana al diritto internazionale, dalle tecniche viticole a quelle enologiche ma si affrontano anche argomenti culturali e linguistici come ad esempio corsi di inglese tecnico.

Tracciabilità
Un sistema informatico consultabile su internet e facilmente utilizzabile, permette a chiunque abbia acquistato una bottiglia di Vino Nobile Docg, di Rosso e Vin Santo Doc, di verificarne l'intero percorso produttivo attraverso una semplicissima operazione. Il software, utilizzato dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano e in funzione ormai da qualche anno, è stato pensato proprio per dare la certezza del prodotto acquistato. Andando sul sito http://www.consorziovinonobile.it/tracciabilita/it/ da un menu a tendina di facilissima consultazione il consumatore potrà infatti scoprire tutto il percorso di una determinata bottiglia prodotta a Montepulciano. Si sceglie prima il tipo di vino (Nobile, Rosso, Vin Santo), quindi vengono richiesti il formato della bottiglia, il numero di serie e quello dei contrassegni, entrambi posti sulla fascetta. A questo punto con un semplice clic del mouse dopo una breve ricerca di qualche secondo comparirà l'intera storia di quella determinata bottiglia con informazioni dettagliate su anno, luogo, azienda di produzione e alcune indicazioni sul tipo di vino.

Promozione e valorizzazione del prodotto
Oltre all'attività di controllo il Consorzio si occupa anche di promuovere le denominazioni Nobile e Rosso. Dall'Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano (che si svolge ogni anno nel mese di febbraio a Montepulciano) il Consorzio partecipa con le aziende associate alle principali fiere di settore, a workshop e degustazioni tematiche in tutto il mondo. Ogni anno un vero e proprio tour viene programmato dai responsabili dell'area marketing e comunicazione del Consorzio al fine di promuovere la denominazione. Il Consorzio organizza inoltre eventi in loco promovendo tutto il sistema enogastronomico del territorio. In quest'ambito ricordiamo 'A Tavola con Il Nobile”, concorso gastronomico riservato alle otto contrade di origine medievale di Montepulciano che, giunto nel 2008 alla 6.a edizione, è ormai diventato un 'classico” dell'estate poliziana ed anche un grande evento promozionale. Nato da un'idea di Bruno Gambacorta, il concorso coinvolge ogni anno un numero crescente di giornalisti che compongo le giurie chiamate a valutare i piatti proposti dalle cucine di contrada.

Vino Nobile di Montepulciano: un prodotto per il territorio
La storia
La stessa storia di Montepulciano è da sempre intimamente legata alla fama delle sue vigne e del suo vino come testimoniano le cantine secolari presenti nel Centro Storico. Tale legame è confermato anche dai documenti che nel 790 d.C. attestano la donazione di un vigneto alla chiesa e dalla testimonianza del Repetti ('Dizionario storico e geografico della Toscana”) che cita un documento del 1350 in cui sono stabilite le clausole per il commercio e l'esportazione del Vino di Montepulciano. Sante Lancerio (1530), bottigliere di Papa Paolo III, definì il vino di Montepulciano 'vino perfectissimo” mentre celebre è il ditirambo di Francesco Redi che nella sua opera 'Bacco in Toscana” (1685) scrive 'Montepulciano d'ogni vino è Re”. Voltaire, nel 'Candido” (1759), accenna ai 'maccheroni, pernici di Lombardia e vino di Montepulciano”. Una recente ricerca ha consentito di far risalire al 1787 la denominazione ufficiale di Vino Nobile di Montepulciano utilizzata in una 'nota spese” da Giovan Filippo Neri, Governatore del Regio Ritiro di S. Girolamo, storica istituzione di Montepulciano, per un viaggio a Siena.

Il Disciplinare di produzione
Il 12 luglio 1966, tre anni dopo la promulgazione della legge sulle Denominazioni di origine, è stato emanato il Decreto del Presidente della Repubblica che ha riconosciuto la Denominazione di origine controllata (Doc) 'Vino Nobile di Montepulciano”, regolamentandone la produzione. Dal 1 luglio 1980 il 'Nobile” si è fregiato del più importante riconoscimento, la Denominazione di origine controllata e garantita (Docg) che lo ha classificato tra i vini più prestigiosi d'Italia. Il Vino Nobile è stata inoltre la prima Docg nazionale ad essere immessa in commercio il che ha consentito al Consorzio di ottenere le prime 'fascette” statali: la serie dalla n. 1 alla n. 50 è custodita dal Consorzio stesso. Secondo il disciplinare di produzione attualmente vigente, la resa massima per ettaro ammessa è di 80 quintali con una resa in vino effettiva del 70%; la commercializzazione può avvenire solo dopo due anni di maturazione. Tanto la vinificazione quanto l'invecchiamento devono avvenire obbligatoriamente nel territorio del Comune. Il Vino Nobile è sottoposto a rigidi controlli tanto che solo superando una serie di esami chimici ed organolettici, espletati da una commissione ministeriale, può essere commercializzato con tale denominazione e fregiarsi della Docg

La zona di produzione
La zona di produzione si riduce ad una piccola porzione del territorio con specifica vocazione vitivinicola alle cui caratteristiche geologiche e ambientali si deve la qualità del vino che si produce; l'area è infatti strettamente limitata alla parte del territorio comunale compresa tra i 250 ed i 600 m s.l.m. Gli ettari di vigneto iscritti sono 1.207 mentre per la produzione di Rosso di Montepulciano Doc gli ettari iscritti all'albo vigneti sono 350.


Le cifre del vino Nobile di Montepulciano e del Rosso Doc

Estensione dell'intero territorio

16.500 ettari circa

Estensione complessiva vigneti (al 31/12/2008)

1.963 ettari (di cui circa 400 di Chianti Colli Senesi)

Numero di imbottigliatori

80, di cui 66 soci consortili

Vigneti iscritti all'albo del vino Nobile di Montepulciano (al 31/12/2008)

1.207 ettari (61,5% del totale)

Produzione 2006

55.558 ettolitri

Fascette sostitutive dei contrassegni di stato rilasciate nel 2007 - Nobile di Montepulciano Docg

8.008.027

Vigneti iscritti all'albo del Rosso di Montepulciano (al 31/12/2008)

350 ettari (17,8% del totale)

Produzione 2006

16.107 ettolitri

Fascette sostitutive dei contrassegni di Stato rilasciate nel 2007 - Rosso di Montepulciano Docg

3.169.493


Fonte: Consorzio Vino Nobile di Montepulciano


Principali mercati esteri

Svizzera
Germania
Stati Uniti
Benelux
Austria
Regno Unito
Giappone
Canada

Dati comparativi delle annate

Rosso di Montepulciano

 


Vino Nobile di Montepulciano

Anno

Ettari

hl. denunce

Fascette

Anno

Ettari

hl. denunce

Fascette

1980

 


 


 


1980

615

29034

 


1989*

36

1.571

209.446

1989

759

30710

2.186.402

1990

38

973

129.733

1990

801

31899

1.876.718

2000

256

13.850

2.138.000

2000

1006

45496

4.735.600

2001

281

14.381

1.788.632

2001

1081

51983

5.279.849

2002

334

19.400

2.100.000

2002

1089

52150

5.450.976

2003

358

13.291

2.074.400

2003

1270

48969

4.796.834

2004

385

18.712

2.077.866

2004

1223

52556

4.702.085

2005

366

16.193

2.432.400

2005

1194

46766

5.513.300

2006

350

16.107

1.941.205

2006

1207

55558

5.870.700

2007

 


 


3.169.493

2007

 


 


8.008.027


* anno dell'introduzione del Rosso di Montepulciano Doc


© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®