Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 16 dicembre 2019 | aggiornato alle 01:50| 62568 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli

Conaf: sì alla produzione integrata
Ma si usi la certificazione esistente

Conaf: sì alla produzione integrata Ma si usi la certificazione esistente
Conaf: sì alla produzione integrata Ma si usi la certificazione esistente
Pubblicato il 27 febbraio 2012 | 09:39

Per il Conaf il Sistema di qualità nazionale produzione integrata può aiuatare a certificare l'impegno nella gestione aziendale secondo i principi dell’agricoltura integrata, ma che può anche essere percepito come un “balzello” burocratico se non armonizzato con gli standard già esistenti

Sì al Sistema di qualità nazionale produzione integrata (Sqnpi) purché venga integrato son i sistemi di certificazione già esistenti, per evitare sovrapposizioni per produttori e controlli. Lo sottolinea Andrea Sisti, presidente Conaf (Consiglio dell'ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali), commentando la presentazione avvenuta al ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali del nuovo sistema di certificazione e marchio.

«Il Sqnpi - sottolinea Cosimo Damiano Coretti, consigliere Conaf coordinatore dipartimento sicurezza agroalimentare - è un sistema che può rappresentare un importante strumento per il settore agroalimentare italiano per comunicare e certificare il proprio impegno nella gestione aziendale secondo i principi dell'agricoltura integrata, ma che può anche essere percepito dai produttori come un ulteriore 'balzello” burocratico, se non armonizzato con gli standard già esistenti».

«Sul mercato esistono sistemi/standard già in uso e universalmente riconosciuti (es. Global Gap, Uni Iso 11233:2009) - spiega Enrico Antignati, consigliere Conaf coordinatore dipartimento agricoltura, sviluppo sostenibile ed energie rinnovabili - che presentano moltissimi punti in comune con il nuovo sistema proposto».

«La loro mancata armonizzazione - prosegue Coretti - si tramuterebbe in un aumento del numero di adempimenti burocratici per le aziende, in contrasto con la politica delle semplificazioni nazionale e comunitaria, ma anche con quanto auspicato dalla stessa Ue (2008) nel cosiddetto 'Libro Verde sulla qualità dei prodotti agricoli: norme di prodotto, requisiti di produzione e sistemi di qualità”, relativamente all'autoregolamentazione e alla co-regolamentazione».

Il Conaf, al fine di ridurre i rischi, e per rendere il Sqnpi un efficace strumento nell'ambito dell'applicazione della direttiva CE 128/09 per un uso sostenibile di pesticidi, prospetta alcune proposte: armonizzare il Sqnpi a quelli in essere e largamente diffusi (es. Global gap e Uni Iso 11233:2009) attraverso un mutuo riconoscimento; possibilità di utilizzo del marchio Sqnpi per le aziende certificate secondo gli standard ricordati o riconosciuti equipollenti; porre al centro del sistema, in qualità di soggetto competente, per il trasferimento alle aziende agricole dei requisiti richiesti, la figura di un consulente professionale qual è il dottore agronomo e dottore forestale.

«Inoltre – aggiungono Coretti e Antignati – è utile definire un Disciplinare unico di Difesa nazionale e affidare al consulente professionale la responsabilità di deroga attraverso lo strumento della prescrizione in modo che interventi fitosanitari suppletivi e/o differenti, sempre nei limiti dettati dalla normativa cogente, siano autorizzati e documentabili nell'ambito del processo di certificazione».

Inoltre in un ottica di condivisione e di convergenza dei rispettivi interessi il Conaf propone di modificare il DM 2722 del 17/04/2008 in modo da consentire l'ingresso nei gruppi tecnici del Comitato produzione Integrata di altri soggetti, oltre a quelli istituzionali, legati alla realtà produttiva agricola.


Articoli correlati:
Ristorazione tra crisi e ripresa Renzi e Bottura a confronto
Agronomi italiani ed europei insieme su Pac e futuro dell'agricoltura
Dottori agronomi in prima linea per la tutela della sicurezza alimentare
Sicurezza alimentare, nasce il Conef Pool di esperti per la salute delle piante

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


agronomo forestale sistema piante

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky_Business_Natale_DIC19_No_Prezzo
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).