Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 05 luglio 2020 | aggiornato alle 19:41| 66553 articoli in archivio
HOME     VINO     CONSORZI

Il segreto della Vernaccia? Nel Dna
Ora il vino sarà anche tracciabile

Il segreto della Vernaccia? Nel Dna Ora il vino sarà anche tracciabile
Il segreto della Vernaccia? Nel Dna Ora il vino sarà anche tracciabile
Pubblicato il 20 marzo 2012 | 18:33

Grande appuntamento col Consorzio di tutela della denominazione San Gimignano a Vinitaly. In questa occasione verrà infatti presentata la seconda fase dello studio partito nel 2010 che aveva consentito di individuare lo standard genotipico del vitigno Vernaccia: ora il vino sarà tracciabile

A un anno esatto dalla presentazione del Dna della Vernaccia, il Consorzio della denominazione San Gimignano presenta al Vinitaly la seconda fase dello studio: la tracciabilità molecolare del vino Vernaccia di San Gimignano.

L'intero progetto è iniziato nel 2010 in collaborazione con la provincia di Siena e Sergè, azienda spin-off dell'Università di Siena: la prima fase, conclusasi nel marzo 2011, ha portato all'individuazione dello standard genotipico del vitigno Vernaccia.

Partendo da questo, Sergè ha messo a punto le procedure analitiche per l'estrazione del Dna dal vino finito iniziando dalle Vernacce in purezza, per allargare poi l'analisi a quelle in uvaggio con altri vitigni a bacca bianca non aromatici, che come prevede il disciplinare di produzione non possono superare il 15% complessivo, ad eccezione del Sauvignon e del Riesling che possono concorrere per un massimo del 10%.

Oltre a questo, il disciplinare vieta espressamente l'uso di Traminer, Müller Turgau, Moscato Bianco, Malvasia di Candia, Malvasia Istriana e Incrocio Bruni 54. Lo studio, definito pionieristico dagli stessi ricercatori, sta dando risultati positivi che incoraggiano a proseguire la ricerca; i vini fino ad oggi analizzati per mettere a punto le procedure analitiche evidenziano tutti coerenza genetica con il vitigno Vernaccia di San Gimignano, escludono l'utilizzo di quelli non ammessi dal disciplinare ed individuano i vitigni ammessi, anche se al momento non è possibile stabilire con certezza le loro percentuali in rapporto alla Vernaccia di San Gimignano.

Di questo parlerà Rita Vignani, del team di Sergè che ha condotto lo studio, nel corso della conferenza stampa che si terrà al Vinitaly presso lo stand del Consorzio della denominazione San Gimignano (padiglione 8, C14) martedì 26 marzo alle ore 11.30, a cui parteciperanno anche l'assessore all'Agricoltura della provincia di Siena, Anna Maria Betti, Paolo Bucelli, dirigente dell'ufficio agricoltura della provincia di Siena, e Letizia Cesani, presidente del consorzio, che commenta: «Il nostro Consorzio è orgoglioso prima di tutto di avere contribuito con questo studio alla salvaguardia del vitigno Vernaccia di San Gimignano, così raro e antico ma paradossalmente mai analizzato dal punto di vista genetico, così da poterlo tramandare ai nostri posteri».

«I risultati della ricerca - dice - saranno divulgati e approfonditi nel corso di un Convegno che organizzeremo a San Gimignano nel prossimo mese di maggio, occasione per festeggiare anche i primi quaranta anni di vita del Consorzio della denominazione San Gimignano, fondato nel 1972. Dopo di che, inizierà la terza fase del progetto, quella che riguarda le possibili applicazioni pratiche dello studio, che il Consorzio valuterà insieme al corpo sociale. Le prospettive sono molteplici, a cominciare dall'analisi delle barbatelle di Vernaccia di San Gimignano per i nuovi impianti: come è nel nostro stile ormai consolidato, inizierà una nuova fase di confronto e crescita».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vernaccia di san gimignano dna sergè vinitaly Italia a Tavola Enonews consorzio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®