Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 03:21| 66616 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Caraffe filtranti inadeguate? Interviene il Ministero

Caraffe filtranti inadeguate? Interviene il Ministero
Caraffe filtranti inadeguate? Interviene il Ministero
Pubblicato il 28 marzo 2012 | 15:06

Inadeguate per la salvaguardia della salute: così il Ministero ha definito le caraffe per filtrare l'acqua, che dovranno rispondere a requisiti di sicurezza ed essere accompagnate da istruzioni. E ci sarà l'obbligo di informare correttamente i cittadini per consentire scelte di acquisto consapevoli

Dure le considerazioni del ministero della Salute riguardo a caraffe e filtri per l'acqua di rubinetto definite «Inadeguate per la salvaguardia della salute». Ecco i consigli di Salvatore Badalamenti, responsabile di Nefrologia e vice-direttore del dipartimento di Medicina interna dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Mi).

'
«Inadeguate per la salvaguardia della salute», così il Ministero ha definito le caraffe utilizzate per filtrare l'acqua di rubinetto. Capaci di eliminare «le caratteristiche di potabilità» e vendute senza controllo e sulla base di vecchie disposizioni: queste le dure considerazioni della relazione tecnica del ministero della Salute che accompagna il decreto sulle «apparecchiature per il trattamento dell'acqua destinata al consumo». Il provvedimento riguarda anche gli impianti fissi per il lavello di case private e ristoranti.

Caraffe e impianti dovranno rispondere a nuovi requisiti di sicurezza ed essere accompagnati da dettagliate istruzioni d'uso. Non solo, vi è l'obbligo di informare correttamente i cittadini per consentire "scelte di acquisto consapevoli".

Sotto accusa insomma le proprietà depurative di caraffe e filtri, protagoniste di un mercato fiorente (ogni anno oltre un milione di pezzi). Si pensa erroneamente, sostengono al Ministero, che l'uso di un filtro possa eliminare sostanze pericolose e migliorare la qualità dell'acqua, come sostengono le pubblicità. Invece anche le indagini avviate da alcune Procure farebbero credere che sono convinzioni non supportate da elementi scientifici. Ecco cosa spiega Salvatore Badalamenti, responsabile di Nefrologia e vice-direttore del Dipartimento di Medicina interna dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Mi).

Ci sono rischi per la salute?
L'uso di queste caraffe nel lungo periodo può addirittura peggiorare la qualità dell'acqua. I filtri infatti eliminano sostanze importanti come magnesio e calcio e aumentano sodio, potassio e in alcuni casi anche elementi tossici come l'argento.

Perché l'aumento di sodio e potassio può essere pericoloso?
Un eccesso di queste sostanze è causa dell'aumento della pressione sanguigna, un rischio soprattutto per nefropatici, diabetici e cardiopatici.

Nel tempo l'acqua filtrata può perdere le caratteristiche di potabilità?
Hanno dimostrato che un uso a lungo termine di queste caraffe può alterare il pH dell'acqua. Il giusto valore è pari a un'acidità di 6, 6.5. I filtri possono creare sbalzi notevoli in alto (quindi acqua restituita troppo basica) o in basso (troppo acida). Va poi infine valutata l'utilità a diminuire la durezza dell'acqua: a Palermo, per esempio, c'è un'acqua molto dura, e questi filtri possono essere utili. A Torino lo è molto meno, e l'uso di questi dispositivi può rendere l'acqua troppo ‘molle' e quindi priva di sostanze importanti per il nostro organismo.

Filtri e caraffe sono da vietare?
Direi di no. è importante regolamentarne l'uso e definire un quadro normativo ad hoc.

 
A cura di Alessio Pecollo
www.humanitasalute.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


acqua caraffe filtranti Italia a Tavola salute Alimentazione diete

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®