Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 07 luglio 2020 | aggiornato alle 18:53| 66594 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Quando la tintarella diventa pericolosa
Le lampade Uv causano tumori

Quando la tintarella diventa pericolosa Le lampade Uv causano tumori
Quando la tintarella diventa pericolosa Le lampade Uv causano tumori
Pubblicato il 13 giugno 2012 | 11:25

Le lampade solari causano il tumore cutaneo e sono da evitare, ma anche l’esposizione eccessiva alla luce solare sarebbe da limitare. La crema solare non basta, e non bisogna abusarne, i consigli da seguire sono: stare all'ombra nelle ore più calde e utilizzare cappellini e occhiali da sole

Una bella tintarella si può pagare a caro prezzo, soprattutto se la si cerca con escamotages quali le lampade o i weekend mordi e fuggi al mare o in montagna. secondo quanto rilevato dal recente congresso dell'ASCO (American Society of Clinical Oncology), tenutosi a Chicago, infatti la lampada UV aumenta del 75% il rischio di melanoma. Ma allora come ci si può abbronzare tutelando al contempo la nostra pelle? Risponde il prof. Marcello Monti, Responsabile dell'Unità Operativa di Dermatologia di Humanitas.

'
Prof. Monti, cosa pensa delle lampade abbronzanti?
Già da molti anni l'esposizione alle lampade a luce ultravioletta, dette abbronzanti, era stata associata ad un aumentato rischio di sviluppare epiteliomi. Purtroppo è stato recentemente dimostrato come siano molto più pericolose del sole. Ormai è stato dichiarato anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità: le lampade solari causano il tumore cutaneo e sono da evitare. Anche l'esposizione eccessiva alla luce solare (naturale) sarebbe da limitare; invece, oggi molte persone credono che utilizzando una crema con protezione 50 si possa stare al sole quanto si vuole. Questo è un terribile equivoco. Le creme, anche ad alta protezione, non proteggono da tutti i raggi UV e, inoltre, difendono per un tempo limitato. La conseguenza è che i tumori cutanei sono in continuo aumento, compreso il melanoma (più grave dell'epitelioma) e come dimostrato dai recenti studi l'uso delle lampade UV ne è una delle cause maggiori.

Gli studi sulle lampade solari hanno portato alla luce, fra l'altro, un fenomeno poco conosciuto: quello della Tanoressia, una dipendenza psicofisica all'abbronzatura costante. Alcuni soggetti, tra i quali purtroppo ci sono molti giovani, rimangono prigionieri dell'abitudine di abbronzarsi con le lampade UV e, pur consci di danneggiare la pelle, non riescono a smettere la frequentazione dei centri abbronzatura.

In seguito a dibattiti istituzionali si è riusciti a limitare l'accesso ai centri abbronzatura per i minori (che ora devono esibire il permesso dei genitori), ma non si è riusciti, se non con qualche eccezione (ad esempio in Brasile), a vietare questo tipo di pratica, come sarebbe richiesto dal buon senso medico.

Per avere un bel colorito dorato consiglio, piuttosto, di utilizzare le creme autoabbronzanti da spalmare (quelle di oggi non macchiano più e donano un effetto abbronzante naturale) o le docce che nebulizzano autoabbronzante.

è possibile, allora, godersi il sole in una maniera responsabile?
Certamente. Il sole non è assolutamente un elemento negativo; il punto è attrezzarsi correttamente per prevenire i danni che potrebbero derivare da un'esposizione esagerata, senza protezioni. Stare all'ombra nelle ore più calde è una ottima idea, così come utilizzare indumenti adeguati come cappelli, magliette, costumi coprenti ed occhiali da sole. Occorre comprendere anche che le creme solari non devono essere usate per aumentare il tempo di esposizione al sole e che i filtri chimici in esse contenuti non sono salutari, anzi possono a loro volta danneggiare la pelle e, assorbiti, anche il nostro organismo.

cancercenter.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


abbronzatura tintarella lampade cancro sole creme autoabbronzanti Italia a Tavola salute Alimentazione diete

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®