Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 09 dicembre 2019 | aggiornato alle 21:09| 62477 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli

Suolo e acqua, risorse a rischio
Gli agronomi possono invertire la rotta

Suolo e acqua, risorse a rischio Gli agronomi possono invertire la rotta
Suolo e acqua, risorse a rischio Gli agronomi possono invertire la rotta
Pubblicato il 15 novembre 2012 | 15:55

Meno suoli da coltivare, meno acqua a disposizione e una popolazione mondiale in continuo aumento di 75 milioni all’anno. Il presidente Conaf, Andrea Sisti: «Gli agronomi di tutto il mondo, insieme a ricerca ed innovazione, possono invertire la rotta». In gioco c'è l'alimentazione del Pianeta

Andrea SistiUn osservatorio mondiale sull'uso delle risorse suolo e acqua. è questa, in sintesi la proposta del presidente Conaf (Consiglio dell'Ordine nazionale dei dottori agronomi e dottori forestali), Andrea Sisti (nella foto), al Congresso mondiale degli agronomi svoltosi a Quebec City (Canada), dove è intervenuto con una relazione di apertura di uno dei 15 workshop dedicati ai principali temi di attualità della professione del dottore agronomo. «Meno suoli da coltivare, meno acqua a disposizione e una popolazione mondiale in aumento di 75 milioni all'anno. I conti non tornano per l'umanità - ha detto Sisti - e la sfida mondiale degli agronomi è sempre di più quella di nutrire il mondo».

«Occorre mettere in campo competenze e strategie per ottimizzare l'uso delle risorse - ha sottolineato il presidente del Conaf - tendendo alla diminuzione dell'intensità dell'uso del suolo e dell'acqua con contestuale miglioramento della percentuale di utilizzo dei beni prodotti. In sintesi se da un ettaro di superficie si ritraggono 8 tonnellate di grano, di questo solo il 55% del prodotto  è destinato al consumo umano, il resto viene scartato».

«Occorre quindi - ha aggiunto - programmare meglio la produzione lungo le filiere produttive limitandone al massimo gli scarti. Le risorse naturali sono limitate ed irriproducibili, pertanto si devono fare ulteriori progressi incrementando l'efficienza delle risorse nel settore agricolo e in quello alimentare, sia su scala mondiale come  su quella locale preservando così l'uso dei suoli e l'uso dell'acqua. Dalla stessa superficie, ad esempio, si possono produrre contestualmente beni alimentari, energia, chimica verde o alimentazione animale».

«Per questo - ha concluso Sisti - si devono investire maggiori mezzi nella ricerca, nell'innovazione e nella consulenza. Occorre sviluppare reti di conoscenza per migliorare la preparazione degli agronomi e costituire un osservatorio mondiale dei professionisti sull'uso delle risorse suolo e acqua. L'Amia (Associazione mondiale degli agronomi) potrebbe farsi carico di tale attività. Questo strumento consentirebbe alla nostra associazione di  sollecitare i Paesi per orientare le loro politiche agrarie sul concetto della Bioeconomia, che non significa atro che multifunzionalità dell'uso dei suoli e delle filiere produttive. Insomma un cambiamento di rotta è possibile».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


conaf agronomi forestali andrea sisti congresso suolo acqua

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).