Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 07:41| 66554 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Turisti in Italia nonostante la crisi
Quelli extraeuropei spendono di più

Turisti in Italia nonostante la crisi Quelli extraeuropei spendono di più
Turisti in Italia nonostante la crisi Quelli extraeuropei spendono di più
Pubblicato il 28 novembre 2012 | 11:05

Secondo una ricerca del Touring club italiano e di Global Blue, in Italia nei primi otto mesi del 2012 la spesa dei viaggiatori provenienti da Paesi extraeuropei è aumentata del 4,6%. Gli Usa rimangono il principale mercato di riferimento per il Belpaese, seguiti dalla Russia e dal Giappone

Nonostante la crisi, in Italia nei primi otto mesi del 2012 la spesa dei viaggiatori provenienti da Paesi extraeuropei è aumentata del 4,6% e i loro acquisti tax free, esenti da tasse, sono cresciuti del 30%. Questi, in sintesi, i dati di una ricerca del Touring club italiano (Tci) e di Global Blue, società di servizi e prodotti del settore, sull'andamento della spesa turistica (viaggio, pernottamento, ristorazione, ecc.) e tax free dei turisti extraeuropei.

Secondo i dati del Centro Studi del Tci l'8,9% delle presenze turistiche registrate in Italia è costituito da visitatori provenienti da Paesi extraeuropei. Dal 2000 al 2010 questa fetta di mercato è cresciuta del 37% passando da circa 24 milioni di presenze a oltre 33 milioni con una permanenza media di 2,56 giorni (in lieve crescita rispetto ai 2,36 giorni del 2000, ma nettamente inferiore rispetto al dato medio di permanenza dell'incoming, gli arrivi, totale).

Gli Usa rimangono il principale mercato di riferimento (con quasi 11 milioni di presenze), seguiti dalla Russia (4,2 milioni) e dal Giappone (2,6 milioni di presenze). Per quanto riguarda la spesa turistica dei primi otto mesi del 2012, i primi tre mercati extraeuropei sono gli Usa con 2,4 miliardi di euro (+2,1% rispetto al 2011), la Russia con 755 milioni di euro (+12,7%) e l'Australia con 596 milioni di spesa (+11,4%). In decisa crescita è il Giappone (+15,3%, che detiene anche la spesa media giornaliera più alta con 193 euro) mentre tra i Bric, che comunque presentano tutti variazioni positive, solo Russia e India hanno registrato incrementi a due cifre.

«I Paesi extraeuropei - afferma Franco Iseppi, presidente del Tci - sono un mercato di riferimento che a nostro parere dovrebbe ricevere la massima attenzione. Dobbiamo essere capaci di attirare gli stranieri grazie al patrimonio vasto e variegato che possediamo e curare il più possibile l'accoglienza per permettere di poter vivere e gustare al meglio lo stile italiano che è senza dubbio unico al mondo nel suo genere e difficilmente imitabile. A questo proposito, Expo sarà un'occasione da sfruttare al meglio». Per quanto riguarda gli acquisti tax free dei globe shopper, turisti che si muovono per fare shopping, che visitano l'Italia, si continuano a registrare performance decisamente positive: secondo Global Blue, nei primi otto mesi del 2012 la spesa tax free è aumentata quasi del 30%, confermando il trend di crescita registrato a partire dal 2010.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turisti spesa italia Italia a Tavola turismo Tendenze servizi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®