Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 01:14| 66616 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     VINO     CONSORZI
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Consorzio vino Valcalepio
Erga omnes dal Ministero

Consorzio vino Valcalepio
Erga omnes dal Ministero
Consorzio vino Valcalepio Erga omnes dal Ministero
Pubblicato il 24 dicembre 2012 | 15:11

Il Ministero ha sancito ufficialmente che il valore del lavoro di tutela e promozione del Consorzio vino Valcalepio è a favore di tutti i produttori e imbottigliatori della denominazione, soci e non soci del consorzio

La legge italiana per le Denominazioni di origine prevede l’istituzione di Consorzi volontari per ogni denominazione e nel caso in cui abbiano uno statuto approvato dal Ministero e una rappresentatività nella compagine sociale del consorzio di almeno il 66% della produzione certificata, possono avere un riconoscimento ministeriale che li incarica della tutela, vigilanza e promozione della Doc su tutta la produzione. Con il riconoscimento “Erga omnes”, il Ministero sancisce che il lavoro del consorzio è a favore di tutti i produttori ed imbottigliatori della denominazione, soci e non soci del consorzio.

Il ministero della Politiche agricole ha sancito ufficialmente (Gazzetta Ufficiale del 6 dicembre 2012) che il valore del lavoro di tutela e promozione del Consorzio vino Valcalepio (che riunisce i produttori della fascia collinare in provincia di Bergamo) è a favore di tutti i produttori ed imbottigliatori della denominazione, soci e non soci del consorzio. “Erga omnes” (verso tutti) è l’espressione latina usata dal Ministero per affidare al consorzio volontario di una denominazione vinicola l’incarico di tutela, della vigilanza e della promozione della Doc su tutta la produzione. Di conseguenza, i produttori che usano la denominazione dovranno, anche se non soci, sostenere con il loro contributo il lavoro di promozione, valorizzazione, vigilanza e tutela affidato al consorzio.

Nel caso del Valcalepio, viene riconosciuto non solo che il consorzio riunisce sotto il marchio del Colleoni oltre l’84% della produzione certificata di Valcalepio Doc ma anche ha ottenuto grandi risultati nella tutela e promozione in oltre 35 anni di attività. Le bottiglie di Valcalepio Doc prodotte e certificate da Valoritalia sono state circa 1 milione 400 mila nel 2011, di cui l’84% prodotte da aziende aderenti al consorzio. I fuori consorzio sono una decina di aziende che nello stesso periodo avevano certificato circa 220 mila bottiglie Doc.  

«Il riconoscimento dell’erga omnes - afferma il presidente del Consorzio tutela Valcalepio, Enrico Rota - ci riempie di orgoglio ed è stimolo a fare sempre di più per la tutela e promozione del vino di Bergamo, identificato da sempre nella denominazione Valcalepio. Abbiamo dato vita ad un vero e proprio marchio di garanzia tramite il bollino consortile, che identifica il vino Doc dei soci, della cui qualità il consorzio si fa garante tramite il controllo e approvazione di una apposita commissione interna. Il consorzio ha anche elaborato una bottiglia ad hoc che identifica i Valcalepio dei soci: rinnovata nel 2012, riporta impresso sul vetro sia l’emblema del Colleoni sia la parola Valcalepio».

«Il consorzio - continua Rota - diventa, a norma di legge, custode e gestore della nostra denominazione storica e per questo chiamerà a contribuire alle spese di tutela, vigilanza e promozione tutte le aziende che la utilizzano, siano esse socie o no. La ripartizione dei costi avverrà in modo trasparente e democratico, distribuendo l’onere con pagamenti proporzionali alla produzione di uve, di vino e di bottiglie, secondo quanto previsto nel decreto legislativo. La denominazione e il marchio diventano, di fatto, patrimonio collettivo ed il consorzio li mette a disposizione di tutti».

In forza della legge, chi non pagherà sarà soggetto a una sanzione pecuniaria e potrà vedersi inibire l’uso della denominazione. Chi, non ancora socio, vorrà entrare nel consorzio pagherà una quota di associazione una tantum.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


consorzio Erga omnes doc Valcalepio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®