Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 08 luglio 2020 | aggiornato alle 16:43| 66610 articoli in archivio
Allegrini
Rational
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
di Vincenzo D’Antonio

L’anno della cultura italiana negli Usa
...inizia con una figuraccia!

L’anno della cultura italiana negli Usa
...inizia con una figuraccia!
L’anno della cultura italiana negli Usa ...inizia con una figuraccia!
Pubblicato il 02 gennaio 2013 | 16:30

Sul programma ufficiale dell’iniziativa che mira a promuovere nel 2013 la cultura italiana, campeggia un vistoso errore: l’eruzione del Vesuvio che seppellì Pompei è avvenuta nel 79 avanti Cristo invece che dopo Cristo!

Negli Usa, questo anno testé principiato è l’anno della cultura italiana. Grande sfarzo da parte delle nostre istituzioni nel varare l’iniziativa. Ne è auspice il Quirinale, l’organizzazione è della Farnesina insieme con la nostra ambasciata a Washington. Sì, un momento, ma mica da soli, no. Ci sono le collaborazioni di tre ministeri:  Beni Culturali, Sviluppo Economico, Istruzione. Sì, e ancora collabora Palazzo Chigi, e anche l’Ice, e anche l’Enit. E poi due grandi main sponsor, se così possiamo chiamarli: Eni ed Intesa San Paolo. Tanto di pubblicazione ufficiale, con introduzione a firma del nostro Presidente della Repubblica.

E così orgogliosi come siamo di essere sebbene temporaneamente e per dirla con Totò “italiani all’estero”, leggiamo attentamente il calendario di questo “viaggio lungo un anno”. Il tutto desumibile dal sito ufficiale www.italyinus2013.org da dove stralciamo questa frase alquanto impegnativa: “Un viaggio per raccontare e promuovere l’Italia; per coinvolgere ed emozionare gli Americani; per rafforzare i legami che uniscono l’Italia all’America e crearne di nuovi”. Ed effettivamente roba per emozionare gli Americani (bisognerebbe correttamente dire, nel contesto, statunitensi, ma va bene!) ce n’è tanta.

Si diceva di lettura attenta del programma ufficiale, e arriviamo a pagina 31, nella sezione Art e scopriamo che al Museum of Art di Cleveland (Ohio) dal 24 febbraio al 19 maggio si terrà la mostra “The Last Days of Pompeii”. E leggiamo: «The exhibit reinterprets the remains of the city destroyed in the 79 B.C. volcanic eruption». Sul suddetto sito, puntando su febbraio, ritroviamo questo evento, questa volta con descrizione in italiano, e leggiamo così:
«Una mostra affascinante che unisce passato e presente proponendo un viaggio alla scoperta della città di Pompei.
The last days of Pompeii presenta i lavori di vari artisti che, dal XVIII sec. ai giorni nostri, hanno cercato di dare una propria interpretazione al dramma di Pompei, la città ai piedi del Vesuvio completamente sepolta dall’eruzione del 79 a.C.».

Sì, proprio così, senza neanche l’attenuante che in una lingua c’è l’errore e nell’altra (la nativa) l’errore non c’è. E mica errore da nulla, mica peccato veniale. Ma errore orribile e vergognoso. Nell’anno della cultura, palesiamo tutta l’arrogante ignoranza degli autori di questo “anno della cultura italiana negli Usa”. Stiamo allegramente affermando che l’eruzione del Vesuvio che seppellì Pompei accadde nel 79 avanti Cristo!!! E lo stiamo affermando in pubblicazione ufficiale che supporta ed accompagna l’anno della cultura italiana negli Usa.

Nessuno si è accorto dell’errore/orrore, nessuno si è preso la briga di rileggere le bozze, di effettuare controlli e riscontri da fonti. Nessuno, nonostante la sbandierata collaborazione di due ministeri che di cultura un po’ dovrebbero saperne. Cari papaveri ministeriali, cari estensori di questo programma dell’anno della cultura italiana negli Usa, ho una breaking news e ve la comunico serenamente: l’eruzione del Vesuvio, quella famosa che seppellì Pompei (ed Ercolano e Stabia) accadde nel 79 dopo Cristo.

Nel Paese dove la società digitale è robustamente innervata e pervasiva (tranquilli, parlo degli Usa, non dell’Italia) questo errore è già divenuta “notizia virale”. Praticamente la figuraccia è fatta! Ciò detto, allegramente, sfarzosamente, con la sprezzante ignoranza che volentieri naturalmente esibite, andate a presenziare questi eventi “lungo un anno” e sproloquiate pure di cultura italiana ma, mi raccomando, quella vera, con la “Q” maiuscola!!!

PS: Nel merito del programma attinente la categoria “Tastes and Flavors of Italy” avremmo da dire e... diremo. Ma è cosa altra!

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cultura italiana usa stati uniti promozione turismo 2013

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

15/01/2013 17:06:38
4) L'errore è anche nel testo inglese
comunque l'errore c'è anche nel testo inglese: BC sta per Before Christ e corrisponde a A.C. - avrebbero dovuto scrivere 79 AD (anno domini). OPS!
NITROLA MIRELLA

03/01/2013 16:30:14
3) Che vergogna
Penso che la selezione fatta del personale addetto sia del tutto inadeguata. Che vergogna !!
Novella Gioga
Libera Professionista
Me stessa
03/01/2013 01:49:57
2) Che tristezza
Che tristezza, una bella e ricca iniziativa come questa, tanto dispiegamento di forze e poi si casca su un dettaglio come questo, "piccolo" ma certo non insignificante! Eppure oggi a scandalizzarsi per la (mancanza di) cultura sono davvero in pochi! D'altro canto, quando ho provato a fare il concorso per lavorare negli Istituti Italiani di Cultura all'estero, ho avuto prova di come vengano selezionate le (o almeno alcune) delle persone che ci lavorano....
Luciana Squadrilli
giornalista free lance
02/01/2013 19:15:46
1) È incredibile......
Trovo incredibile che si facciano di questi errori mortificanti per il paese con un candore da piccolo principe. Diamine, si parla di uno degli eventi della nostra storia più noti al mondo, fonte d'ispirazione di artisti e scrittori, e la cosa non indigna i più? bè, me sì!
federica Lagustoteca
blogger

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®