Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 19 agosto 2019 | aggiornato alle 19:19| 60429 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI
di Clara Mennella
vicedirettore
Clara Mennella
Clara Mennella
di Clara Mennella

Oltre 70 cantine a Firenze
presentano in anteprima il Chianti 2012

Oltre 70 cantine a Firenze
presentano in anteprima il Chianti 2012
Oltre 70 cantine a Firenze presentano in anteprima il Chianti 2012
Pubblicato il 18 febbraio 2013 | 10:15

A Firenze nella prestigiosa cornice di Palazzo Borghese il Consorzio tutela Vino Chianti ha presentato la nuova annata con l'Anteprima Chianti. Export, ambiente, aiuti alle aziende e giovani consumatori i temi trattati

Si è svolta lo scorso 16 febbraio la seconda edizione dell'Anteprima Chianti, un anticipo del Chianti vendemmia 2012 che sarà presente sugli scaffali a partire dal prossimo 1° marzo. Una panoramica estesa e variegata quella che è stata offerta agli operatori del settore: erano infatti presenti oltre 70 aziende.

Durante la conferenza stampa il presidente del Consorzio, Giovanni Busi (nella foto sotto durante il suo intervento), si è fatto portavoce delle 3.600 aziende che lavorano per quella che è una delle denominazioni più importanti d'Italia manifestando la soddisfazione per i risultati ottenuti negli ultimi anni: «Il mercato ha dato grandi soddisfazioni e la richiesta copre tutta la produzione».

Anche caldeggiando l'appoggio del Governo e delle banche nell'agevolare gli aiuti e i crediti alle aziende in difficoltà e a quelle che vogliono adeguare gli impianti produttivi per essere sempre più competitive sui mercati, che non sono solo quello italiano e quello statunitense, dove da qualche anno si sta lavorando per rendere sempre più incisiva l'immagine del Chianti legata al Made in Italy di qualità, ma anche mercati più giovani e nuovi come quelli orientali.

La richiesta di verso le istituzioni trova un valido motivo anche nell'importanza che il verde agricolo svolge sul l'estetica del territorio: «Il Governo deve prendere atto che i nostri vigneti sono un patrimonio anche per chi è astemio», ha dichiarato Busi.

Tra i relatori Marco Sabellico, Gambero Rosso, che ha voluto sottolineare l'importanza ambientale: «In Italia abbiamo degli scenari naturali bellissimi, dei capitali architettonici importanti dal passato e dei grandi architetti per progettare il futuro. Da questi punti deve partire la comunicazione di tutti i territori del vino, puntando per il futuro sul mantenimento paesaggistico e sulla sostenibilità».

Ernesto Gentili, l'Espresso, nel suo intervento ha sollecitato i produttori a ripensare il Chianti non solo come ad un vino fresco e profumato da bere giovane ma ad approfondirne le potenzialità di invecchiamento, sperimentando, per una parte della produzione, nuove vie che valorizzino questa duttilità: «Mi piacerebbe anche che il Chianti fosse più diffuso e più apprezzato dai giovani».

A questo proposito il Consorzio da qualche tempo, sta andando verso la direzione di uno svecchiamento dell'immagine, con la creazione e il lancio del nuovo logo prima, e con il recente restiling del sito che adesso è tra i più all'avanguardia.

«Abbiamo per questo anche aderito con entusiasmo al concorso per designer e architetti Le Cattedrali del Vino dal quale è partito in progetto per un nuovo store del Chianti che dovrebbe nascere a Firenze. Un luogo dove trovare la nostra filosofia abbinata alla tecnologia, un punto di incontro soprattutto per i giovani», ha concluso il presidente Busi.

Foto del servizio: Clara Mennella

chianti anteprima giovanni busi firenze vino

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)